- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Sky lascia il ciclismo a fine 2019. La squadra di Froome: “come saprete, ci sono stati molti cambiamenti in Sky”

Con una lettera aperta [1] rivolta ai tifosi, pubblicata sul sito e diffusa sui social, il Team Sky ha annunciato che il 2019 sarà l’ultima stagione della partnership con Sky. Dal 2020 il team britannico diretto da Dave Brailsford, vincitore di sei Tour de France di cui quattro grazie al campione Chris Froome, continuerà se sarà in grado di trovare un partner dello stesso calibro (e capacità finanziarie).

“Ci rendiamo conto che la notizia suonerà come una sorpresa per molti”, spiega il team Sky, ma “come saprete, ci sono stati molti cambiamenti in Sky di recente”. Come recente è l’acquisizione [5] della televisione britannica da parte della statunitense Comcast. “E’ l’inizio di un nuovo capitolo per l’azienda e a volte capita che i cambiamenti ne portino altri con sé. Ecco che cosa è successo”. Secondo quanto riferito dalla Bbc [6], che cita una fonte interna a Sky, la decisione farebbe parte proprio di una naturale revisione delle partnership commerciali dopo l’arrivo di Comcast.

Anche 21st Century Fox [7], che detiene una minoranza delle quote nel Team Sky, ha confermato che lascerà la squadra alla fine del 2019.

Nata nel 2008, “la squadra gareggerà come Team Sky per l’ultima volta nel 2019, cercando di migliorare il totale di 322 vittorie, di 8 grandi Giri, di 52 tappe e di 25 successi nelle gare di un giorno”, si legge nel comunicato. “Per quanto riguarda il futuro non ci poniamo limiti. Se saremo in grado di trovare un partner di lungo termine intenzionato a portare la squadra in una nuova era, lo faremo. E faremo tutto ciò che è in nostro possesso perché questo accada nelle prossime settimane e mesi”.

Il partner ideale, fa sapere il Team Sky, sarà quello che “condivide la nostra etica e i nostri valori”. “Qualsiasi cosa succederà, faremo chiarezza sul nostro futuro, in un modo o nell’altro, prima dell’inizio del prossimo Tour de France a luglio”.

“Siamo nati con l’ambizione di creare una squadra pulita e vincente partendo da un gruppo di atleti e da uno staff britannici”, ha dichiarato Brailsford, già dirigente della Federciclismo britannica. “Siamo orgogliosi del ruolo che abbiamo avuto negli ultimi dieci anni nel trasformare il Regno Unito in un paese ciclistico. Mentre lo sponsor Sky se ne andrà a fine anno, la squadra è aperta alla possibilità di trovare un nuovo partner”.