Dieci anni di Alta velocità Milano-Bologna. FS Italiane festeggia con una campagna istituzionale

L’alta velocità Milano-Bologna compie dieci anni e il Gruppo FS Italiane festeggia con una campagna istituzionale multimediale ad hoc. Nata il 13 dicembre 2008, La linea AV/AC Milano-Bologna, ricorda una nota, è inserita nel Sistema AV/AC Torino – Milano – Bologna – Firenze – Roma – Napoli – Salerno, “la più importante opera infrastrutturale e tecnologica, insieme all’autostrada A1, realizzata in Italia nel Dopoguerra”. Concluso il 5 dicembre 2009, anche il Sistema alta velocità Torino-Salerno si appresta ad entrare nell’anno del decennale. “In questi 10 anni – recita la campagna – è cambiato il tuo modo di viaggiare, il loro, quello di tutti”, recita lo spot. “È il bello di viaggiare insieme, ad alta velocità”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Video correlati

Nuova brand identity e campagna globale: Peugeot crede nel quality time Nuova brand identity e campagna globale: Peugeot crede nel quality time

Nuova brand identity e campagna globale: Peugeot crede nel quality time

Debutta Neo, smartwatch Vodafone per bambini con i personaggi Disney, Pixar, Marvel e Star Wars. Il lancio affidato al modello David Gandy che in un’intervista ‘dietro le quinte’ racconta questa esperienza Debutta Neo, smartwatch Vodafone per bambini con i personaggi Disney, Pixar, Marvel e Star Wars. Il lancio affidato al modello David Gandy che in un’intervista ‘dietro le quinte’ racconta questa esperienza

Debutta Neo, smartwatch Vodafone per bambini con i personaggi Disney, Pixar, Marvel e Star Wars. Il lancio affidato al modello David Gandy che in un’intervista ‘dietro le quinte’ racconta questa esperienza

Reporter e cameraman rapinaio in diretta in Ecuador. Pistola puntata in faccia per farsi consegnare i telefonini Reporter e cameraman rapinaio in diretta in Ecuador. Pistola puntata in faccia per farsi consegnare i telefonini

Reporter e cameraman rapinaio in diretta in Ecuador. Pistola puntata in faccia per farsi consegnare i telefonini