Rai, arriva l’infornata di vice direttori dei tg. Presentati anche i piani editoriali

Lungo cda a Viale Mazzini il 13 dicembre, con la presentazione dei piani editoriali da parte dei nuovi direttori di testata e la comunicazione della squadra dei vicedirettori.

Al Tg1, guidato da Giuseppe Carboni, vengono confermati Maria Luisa Busi, Costanza Crescimbeni e Filippo Gaudenzi e vengono nominati Angelo Polimeno Bottai, Grazia Graziadei, Simona Sala e Bruno Luverà.

Al Tg2, guidato da Gennaro Sangiuliano, confermati Andrea Covotta e Carlo Pilieci, vengono nominati Francesca Nocerino, Francesco Primozich ed Enzo Calise.

Al Tg3, guidato da Giuseppina Paterniti, vengono confermati Maurizio Ambrogi, Pierluca Terzulli e Giorgio Saba e viene nominato Riccardo Chartroux, oltre a Maurizio Losa a Milano.

Alla Tgr, diretta da Alessandro Casarin, viene nominato condirettore Roberto Pacchetti. Conferme per Carlo De Blasio, Ines Maggiolini e Nicola Rao, nuove nomine per Roberto Gueli e Guido Torlai.

Alla Radio, guidata da Luca Mazzà, conferme per Francesco De Vitis, Maria Teresa Torcia e Federico Zurzolo, mentre dovrebbero essere nominati Gaetano Barresi, Carmen Santoro, Angela Mariella e Ivano Liberati.

Nella corso della seduta sono state esaminate anche le linee per il Budget 2019 e il piano di trasmissione Fiction per il prossimo anno.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La potente manager cinese Jie Sun (Ctrip) firma accordi con Aeroporti di Roma, Trenitalia e Musei Ferrari

La potente manager cinese Jie Sun (Ctrip) firma accordi con Aeroporti di Roma, Trenitalia e Musei Ferrari

Stati Generali Editoria, Crimi: obiettivo riforma strutturale importante e necessaria per un comparto cruciale

Stati Generali Editoria, Crimi: obiettivo riforma strutturale importante e necessaria per un comparto cruciale

Stati Generali Editoria, Lorusso: al via col piede sbagliato. Affossate proposte per Inpgi e contrasto precariato

Stati Generali Editoria, Lorusso: al via col piede sbagliato. Affossate proposte per Inpgi e contrasto precariato