Amendola e la finale di XFactor vincenti. Le news da Strasburgo destabilizzano Formigli

Fiction, calcio, musica, cronaca nera, politica e attualità esondante. Giovedì televisivo ricco di motivi d’interesse – anche inattesi – nella serata di Santa Lucia. A disturbare i flussi normali delle generaliste, c’era il calcio dell’Europa League su Sky, ma soprattutto l’attesa finale di X Factor, trasmessa live sia in chiaro che a pagamento. In più, dopo le 21.00 è arrivata la notizia che il killer dei mercatini di Natale di Strasburgo era stato ucciso dalla polizia.

Ebbene il Milan immeritatamente sconfitto ed eliminato ad Atene dall’Olympiakos ha ottenuto 650mila spettatori ed il 2,7% di share, finendo per fare una discreta concorrenza interna alla finale del talent Fremantle.

Vinto dal rapper cantautore Anastasio, ‘X Factor’ ha conquistato su Sky 1,468 milioni e 6,9% e su Tv8 1,2 milioni circa e 5,4%, per un seguito complessivo free+pay di 2,625milioni con il 12,3% di share, che ha costituito il secondo risultato in termini d’ascolto. se si considera pure l’ascolto su Cielo, a quota 151 mila e 0,7%, il bilancio sale a 2,8 milioni e 13%.

A vincere facile è stata la fiction ‘Nero a metà’ che su Rai1 ha conquistato 4,742 milioni e 21,23%.

Lato Cologno, su Canale5 la commedia rosa ‘L’amore non va in vacanza’, con Cameron Diaz, Kate Winslet e Jude Law, ha riscosso solo 1,734 milioni di spettatori e il 9,2% di share.

In tema film, il titolo in prima tv sulla terza rete, ‘Aspettando il Re’, con Tom Hanks protagonista, ha conseguito 1,386 milioni di spettatori e il 5,8%. In un contesto così complicato si può considerare discreto su Rai2 il bilancio del docufilm del catalogo di artisti ‘Unici’: ‘Luciano Pavarotti: Un Mito semplice’ ha conquistato 1,1 milioni di spettatori ed il 5,3% di share.

Rai2 ha comunque fatto nettamente meglio di Italia1. Lo show targato Gialappa’s, ‘Mai dire Talk’, si è attestato a soli 794mila spettatori con il 4,25%.

A destabilizzare non poco il confronto tra i programmi giornalistici di prima serata di Corrado Formigli e Gerardo Greco, fin qui sempre stravinto dal primo, è arrivata quindi la notizia dell’uccisione del killer di Strasburgo. Sul racconto di questi sviluppi sono state leader le edizioni straordinarie delle news di Rai1 e Rai2. L’edizione speciale del Tg1 a cavallo dei due episodi di ‘Nero a metà’ ha avuto 4,726milioni di spettatori e il 20,31%. L’edizione straordinaria del Tg2 successiva a ‘Unici’, ha invece conquistato 1,1 milioni di spettatori e il 5,17%. Inevitabilmente compresse le offerte in tema de La7 e Rete 4.

‘Piazzapulita’ (Beppe Sala, Virginia Raggi, Claudio Borghi, poco o niente Strasburgo nel menù) ha raccolto 910mila spettatori e il 5,04% di share.

‘W l’Italia’ (Pierluigi Bersani, Alessandra Mussolini, Luigi De Magistris e tanti collegamenti con la Francia) ha avuto 595mila spettatori e il 3,34%.

In seconda serata, la puntata registrata di ‘Porta a Porta’ con Bruno Vespa alla conduzione, con tante pagine aperte sulla politica e l’attualità, lavoro in primis, ma nessun ragguaglio sulla cronaca caldissima dalla Francia, affrontata dall’edizione speciale del Tg1, ha conseguito 1,084 milioni di spettatori e l’11,6% di share.

In access nessuna novità nella partita giocata dalle signore dell’approfondimento quotidiano.

Su La7 ‘Otto e mezzo’, con Marco Travaglio, Sebastiano Barisoni e Massimo Franco ospiti di Lilli Gruber, ha avuto 1,782 milioni e 7,25% di share.

Su Rete 4 ‘Stasera Italia’ con Andrea Orlando, Marcello Sorgi, Maurizio Belpietro e Vito Gulli, ospiti di Barbara Palombelli, ha avuto 942mila spettatori e il 3,82% di share nella prima parte e 882mila spettatori e il 3,5% di share nella seconda parte.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Papa Francesco ai giornalisti di Stampa Estera: umiltà chiave di volta della vostra professione

Papa Francesco ai giornalisti di Stampa Estera: umiltà chiave di volta della vostra professione

Google rompe con Huawei: stop aggiornamenti Android. Il colosso cinese: continueremo a fornire servizi

Google rompe con Huawei: stop aggiornamenti Android. Il colosso cinese: continueremo a fornire servizi

Rai1, Usigrai: Fare chiarezza su ciò che sta avvenendo. Da direttore unico a dittatore unico dell’approfondimento?

Rai1, Usigrai: Fare chiarezza su ciò che sta avvenendo. Da direttore unico a dittatore unico dell’approfondimento?