Oath cambia nome e da gennaio diventa Verizon Media Group

Verizon si prepara a pensionare il nome Oath. A poco meno di due anni dalla sua nascita ufficiale, infatti, il ramo della telco che comprende Aol e le attività internet di Yahoo – acquistate nel 2016 per oltre 4 miliardi di dollari – verrà ribattezzato, diventando, dal prossimo 8 gennaio, Verizon Media Group.

Oath, che dallo scorso ottobre è guidata da Guru Gowrappan – ex manager di Alababa, non è stata proprio fonte di soddisfazioni per il gigante telco, che per acquisire prima Aol e poi Yahoo ha messo sul piatto oltre 10 miliardi di dollari, senza però ottenere i risultati sperati e perdendo terreno nel campo del digital adv rispetto alle rivali.

Guru Gowrappan

Sotto il cappello di Verizon Media Group, ricorda Variety, rientrano brand come HuffPost, TechCrunch, Engadget, AOL.com, Yahoo Sports, Yahoo Finance, RYOT, MAKERS, Tumblr, Build Studios, Yahoo Mail e Verizon Digital Media Services. Nell’ultimo anno Verizon ha invece scaricato properties come Flickr, acquistata da SmugMug, e Moviefone, venduto a MoviePass.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rcs-Blackstone. Chiuso il lodo su via Solferino: il palazzo valeva 33 milioni in più

Rcs-Blackstone. Chiuso il lodo su via Solferino: il palazzo valeva 33 milioni in più

Sallusti direttore di ‘Libero’, Senaldi condirettore: operazione concordata da tempo per allargare orizzonti multimediali

Sallusti direttore di ‘Libero’, Senaldi condirettore: operazione concordata da tempo per allargare orizzonti multimediali

America first e digital first. In Condé Nast Italia tagli e riorganizzazione: 26 esuberi su 69 giornalisti (direttori esclusi)

America first e digital first. In Condé Nast Italia tagli e riorganizzazione: 26 esuberi su 69 giornalisti (direttori esclusi)