Ruffini: con Monda nuovi progetti all’Osservatore Romano. A Tornielli il compito di coordinare tutti i media vaticani

Riforma “non è imbiancare un po’ le cose, ma organizzarle in altro modo”. Ricorda le parole di Papa Francesco il prefetto del Dicastero per la comunicazione, Paolo Ruffini, in una dichiarazione a commento delle nuove nomine di Andrea Tornielli a direttore editoriale del Dicastero e Andrea Monda a direttore responsabile dell’Osservatore Romano. “Come ha detto il Papa, non bisogna avere paura di questa parola, riforma”.

Paolo Ruffini

“Le nomine del direttore editoriale e del nuovo direttore dell’Osservatore Romano sono due passi importanti nel processo di riforma dei media vaticani che mi è stato affidato pochi mesi fa dal Santo Padre con la nomina a prefetto del Dicastero della comunicazione”.

“Con Andrea Tornielli – spiega Ruffini – la direzione editoriale (cui spetta il compito di coordinare tutti i media vaticani) avrà una guida sicura, autorevole e lungimirante; consapevole sia della grande storia che i media vaticani hanno alle loro spalle, sia del futuro che solo non avendone paura può essere costruito insieme e non subito”.

Mentre “con Andrea Monda l’Osservatore Romano potrà proseguire innestando nuovi progetti nella sua storia secolare”. In particolare, prosegue Ruffini, “la scelta di Andrea Monda come nuovo direttore è una sfida e una risposta all’appello di Papa Francesco a essere Chiesa in uscita, ad avviare processi inediti anche nella comunicazione. Il professor Monda ha saputo comunicare la bellezza del Vangelo e la ricchezza della vita cristiana in ambiti e con linguaggi diversi tra loro: dalla letteratura alla saggistica, dalla musica alla televisione. Come docente di religione Monda conosce bene anche quali sono le esigenze, le preoccupazioni e i sogni dei giovani di oggi. Esperienza di cui sono intessuti i testi per la Via Crucis del 2018 affidati dal Papa proprio a Monda e ai suoi studenti”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il New York Times online compie 25 anni. L’edizione digitale del quotidiano fu lanciata il 22 gennaio 1996

Il New York Times online compie 25 anni. L’edizione digitale del quotidiano fu lanciata il 22 gennaio 1996

TOP PROGRAMMI TV SUI SOCIAL 2020 e post più popolari. Che tempo che fa domina l’anno, inseguono Amici, GF e Iene

TOP PROGRAMMI TV SUI SOCIAL 2020 e post più popolari. Che tempo che fa domina l’anno, inseguono Amici, GF e Iene

UE, Von der Leyen: il potere dei big digitali va limitato democraticamente; libertà d’espressione regolata dalla legge non da manager

UE, Von der Leyen: il potere dei big digitali va limitato democraticamente; libertà d’espressione regolata dalla legge non da manager