Figc: dal 2019 Brunelli nuovo dg. Dopo la modifica dello statuto diverrà segretario generale

Come anticipato dal presidente della Serie A, Miccichè, dal 2019 Marco Brunelli sarà il nuovo direttore generale della Figc. 

“Il suo curriculum e la profonda conoscenza del mondo professionistico creerà un ponte straordinario per rafforzare il rapporto tra Figc e Lega di Serie A”, ha commentato in una nota il presidente Figc, Gabriele Gravina, definendo Brunelli “la persona giusta per contribuire a dare piena attuazione alle riforme che abbiamo iniziato a realizzare”.

Marco Brunelli (Foto ANSA / MATTEO BAZZI)

“Per chi lavora nel mondo del calcio da tanto tempo poter dare il proprio contributo alla Figc costituisce un privilegio”, ha detto invece Brunelli che, dopo la modifica statutaria per l’adeguamento ai principi informatori del Coni, assumerà la carica di segretario generale.

Formatosi professionalmente a Nomisma, Marco Brunelli è stato segretario della Lega nazionale professionisti dal 2004 al 2010, quando è stato nominato direttore generale della Lega Serie A. Carica alla quale nel 2018 ha aggiunto quella di amministratore delegato. Già membro di diverse Commissioni Uefa e Fifa, è direttore del Master internazionale in management strategico delle organizzazioni, degli eventi e degli impianti sportivi delle Università di Parma e San Marino.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Gedi, il 23 aprile si chiude l’acquisizione di Exor delle azioni in mano a Cir

Gedi, il 23 aprile si chiude l’acquisizione di Exor delle azioni in mano a Cir

I servizi di ‘Prima’ in edicola su Primaonline – La comunicazione della Corte Costituzionale e della presidente Marta Cartabia

I servizi di ‘Prima’ in edicola su Primaonline – La comunicazione della Corte Costituzionale e della presidente Marta Cartabia

Maria Sharapova pubblica sui social il numero di cellulare:  scrivetemi pensieri dall’isolamento

Maria Sharapova pubblica sui social il numero di cellulare: scrivetemi pensieri dall’isolamento