Il sito di Metro aggiornato grazie a collaboratori esterni mentre i redattori sono in ferie forzate. Il Cdr: inaccettabile

“Cari lettori, Metro torna oggi in distribuzione dopo una lunga pausa. Nel frattempo il sito del giornale è stato aggiornato costantemente, Natale e primo dell’anno compresi, dal direttore e da collaboratori esterni escludendo i redattori di Metro che erano forzatamente a casa per un accordo che prevede una pesante solidarietà al 50% e ferie forzate”. È quanto si legge in un comunicato sindacale di cui il Comitato di redazione del free press ha chiesto la pubblicazione al direttore di Metro Stefano Pacifici.

“Una prassi inaccettabile – incalza l’assemblea dei giornalisti di Metro – seguita dall’azienda e dalla direzione negli ultimi due anni che di fatto estromette la redazione dal suo legittimo lavoro violando i patti alla base dell’accordo sindacale con il quale ancora una volta la redazione si è fatta carico di pesanti sacrifici”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Tra vent’anni non ci saranno più giornali cartacei. La profezia di Mark Thompson: tra 10, massimo 15 anni New York Times solo digital

Tra vent’anni non ci saranno più giornali cartacei. La profezia di Mark Thompson: tra 10, massimo 15 anni New York Times solo digital

Secondo anniversario del crollo del Ponte Morandi. ‘Le voci di Genova’ in un emozionante video di LabGediDigital

Secondo anniversario del crollo del Ponte Morandi. ‘Le voci di Genova’ in un emozionante video di LabGediDigital

Tim, due terzi famiglie aree bianche raggiunta da banda ultralarga. Gubitosi: avanti con Risorgimento digitale

Tim, due terzi famiglie aree bianche raggiunta da banda ultralarga. Gubitosi: avanti con Risorgimento digitale