Accordo Palomar-Mediawan. Nasce big europea della produzione

Carlo Degli Esposti, fondatore e presidente di Palomar, sembra aver coronato il suo sogno di trasformare la sua azienda in una grande realtà europea con prospettive di espansione sui mercati internazionali e con un futuro produttivo senza confini.

Siamo in grado di anticipare che il produttore ha firmato un accordo a Parigi che consente a Mediawan (società quotata in Borsa in Francia che opera come piattaforma di produzioni indipendenti di fiction, animazione, documentari e nella distribuzione di produzioni audiovisive e di canali tv) di estendere la propria attività a livello europeo grazie al determinante innesto di Palomar, la cui produzione seriale e cinematografica costituisce un asset di primaria importanza.

Mediawan entra infatti con una quota del 72% in Palomar mentre Degli Esposti e Nicola Serra, quest’ultimo Direttore Generale della società, hanno acquisito una quota di minoranza del gruppo francese.

Carlo Degli Esposti

Carlo Degli Esposti

Palomar resterà saldamente nelle mani di Degli Esposti e l’accordo consentirà al produttore di Montalbano e dei Braccialetti rossi di sviluppare ulteriormente il proprio posizionamento, mantenendo inalterato l’attuale management e le proprie caratteristiche di produzione nazionale con forti ambizioni di presenza su tutti i mercati internazionali. Sarà confermato anche il CFO Marco Grifoni. Serra e Grifoni hanno partecipato attivamente a tutta l’operazione fino al closing odierno.

Palomar sarà presente al prossimo Festival di Berlino con il film “La paranza dei bambini” e su Rai1 da marzo con la serie tv Il nome della rosa, tratto dal bestseller di Umberto Eco.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più servizi e contenuti, 5G e fibra, ma anche soluzioni per Pmi e grandi clienti. Ecco il piano Tim 2019-2021

Tod’s: a Beretta l’incarico di brand general manager

Cairo: per Rcs anche nel 2018 utile importante. Per La7 +17% nella pubblicità nel secondo semestre sul 2017