Netflix aumenta i prezzi per gli abbonati americani. La società: continuiamo a investire nei contenuti

Aumentano i prezzi per gli abbonati americani di Netflix. A comunicarlo la stessa compagnia di video streaming , specificando che incrementerà del 18% il prezzo del contratto di iscrizione più diffuso, in alta definizione e che permette di guardare contenuti da due diversi schermi contemporaneamente, portandolo da 11 a 13 dollari al mese. Il contratto standard, con la visualizzazione da un singolo schermo, sarà aumentato di 1 dollaro, da 8 a 9 dollari al mese.

Reed Hastings, ceo di Netflix

“Modifichiamo periodicamente il nostro sistema di tariffazione mentre continuiamo a investire in intrattenimento e nel miglioramento dell’esperienza complessiva a beneficio dei nostri utenti”, ha comunicato un portavoce della società. L’aumento dei prezzi sarà immediatamente effettivo per i nuovi clienti, mentre sarà applicato agli account dei clienti già registrati nei prossimi mesi.

Negli ultimi anni Netflix è stata in grado di aumentare i propri ricavi molto rapidamente, ma non ha ancora generato utili record e dagli investitori erano attesa una simile manovra. L’ultima rettifica ai prezzi di Netflix era stata apportata a ottobre 2017, quando il gruppo aveva aumentato il prezzo del servizio standard di 1 dollaro e quello del servizio premium di 2 dollari.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Mise: chi si insedierà negli uffici di Largo Brazzà? Apertissima la partita per la delega alle tlc

Mise: chi si insedierà negli uffici di Largo Brazzà? Apertissima la partita per la delega alle tlc

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino,  devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino, devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile