La Supercoppa fa il record con Juve-Milan alle 18.30. Poi vince il film di Rai1 su una super Sciarelli

Dopo tante polemiche, discussioni, colpi di scena (Gonzalo Higuain con i suoi psicodrammi in avvio in panchina nel Milan) ieri, mercoledì 16 gennaio alle 18.30, è andata in onda su Rai1 da Gedda la Supercoppa Italiana.

Vero fulcro dell’offerta generalista, ‘Juventus-Milan’, vinta dai bianconeri per uno a zero con gol di Cristiano Ronaldo, ha fatto il botto sull’ammiraglia pubblica: 7,795 milioni e 35,98%, con il secondo tempo in esuberante aumento a 9 milioni ed il 37,1%. Trattasi del risultato d’ascolto migliore degli ultimi anni, secondo per share ad un ‘derby’ Milan-Inter del 2011 (al 41,1%), trasmesso però alle 14.30. Il confronto più logico e sensato è quello con Juve-Napoli del 2014, incontro anche quello in onda alle 18.30, che aveva raccolto 7,853milioni di spettatori ed il 34,5% di share (poco più pubblico, molto meno share).

In prima serata Federica Sciarelli è riuscita in parte a rompere l’egemonia dei film.

Su Rai1 la pellicola ‘Al posto tuo’, con Luca Argentero, Serena Rossi, Stefano Fresi, ed Ambra Angiolini nel cast, ha ottenuto 3,426 milioni di spettatori e 14,43%.

Sul secondo gradino del podio, un po’ a sorpresa si è installata la tv verità: su Rai3 ‘Chi l’ha visto?’ ha conseguito 2,535 milioni di spettatori e il 12,3%.

Solo terzo è arrivato il film sentimentale di Canale 5, ‘Ho cercato il tuo nome’, a quota 2,421 milioni con l’11,5%.

Dietro i primissimi ha fatto bene la saga stalloniana su Italia1: ‘I Mercenari 3’ ha conquistato 1,849 milioni di spettatori e l’8,6%, precedendo chiaramente la replica della fiction ‘La Porta Rossa’ su Rai2 (1,370 milioni e 6%).

Più lontano è arrivato uno stabile Piero Chiambretti su Rete4 (‘La Repubblica delle donne’ a 980mila e 5,4% parlando di Sud e chirurgia estetica). In coda si è difesa discretamente La7.

All’interno della confezione di ‘Speciale Atlantide – Gli anni dell’odio’ by Andrea Purgatori, la pellicola ‘La Prima Linea’ ha avuto 600mila spettatori e il 2,6%.

Dopo la fine del film con Argentero ha dominato Federica Sciarelli. E in seconda serata Maurizio Mannoni ha corso appena dietro Bruno Vespa. ‘Porta a Porta’ si è occupato nella prima parte dell’attualità politica, poi ha ricordato Giulio Andreotti e infine ha festeggiato Peppino Di Capri. Vespa così facendo ha avuto 1,468 milioni di spettatori e il 9,3% nella prima parte e 844mila spettatori e il 10,75% di share nella seconda.

Interessanti le dinamiche dell’access, destabilizzate dal post partita e dal ritardo del Tg1, per una volta battuto dal Tg5. Ha vinto facilmente ‘Striscia La Notizia’, ha fatto molto bene la terza rete con ‘Nuovi eroi’ a 1,8 milioni e il 6,87% di share e ‘Un posto al sole’ a 2,2 milioni e 8,23%. Mentre sono rimasti immutati gli equilibri tra i talk d’informazione.

Su La7  ‘Otto e mezzo’, con Luciano Canfora, Paolo Mieli, Luca Telese e Franco Bechis ospiti di Lilli Gruber, ha avuto 1,967 milioni di spettatori e il 7,36% di share.

Su Rete 4 ‘Stasera Italia’, con Roberta Lombardi, Giorgio Mulè, Francesco Giorgino e Antonio Pennacchi ospiti di Barbara Palombelli, ha avuto 1,085 milioni di spettatori e 4,11% di share e poi 1,2 milioni e il 4,52%.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Stati Generali dell’editoria, Roma 25 marzo. ECCO IL PROGRAMMA: con Conte e Crimi gli interventi di Fieg, Fnsi, Upa, Odg, Anso e Uspi

Il Team Sky diventa Ineos a partire dal 1° maggio. Debutto al Tour dello Yorkshire

Chiude la redazione di Roma del Giornale