Un weekend di libri nuovi e antichi, mostre e laboratori al Salone della cultura

Libri nuovi, usati e d’antiquariato, mostre e laboratori artigianali: s’inaugura domattina alle 10 la terza edizione del Salone della cultura (che prosegue domenica 20) negli spazi del SuperStudio Più di via Tortona 27 a Milano.Nelle due precedenti edizioni i visitatori sono stati più di 65mila, in aggiunta a un’ampia copertura su media e social con oltre 315mila visualizzazioni sulla pagina Facebook.

Ideato da Matteo Luteriani, fondatore della casa editrice Luni, in collaborazione con Maremagnum.com, sito che offre un’amplissima raccolta di libri fuori catalogo e antichi, quest’anno il Salone della cultura è stato rinnovato nell’immagine grafica e nella logistica e registra la presenza di più di 200 espositori tra editori e librai suddivisi in tre sezioni principali: l’editoria nuova (bambini, saggistica, orientalistica, fumettistica); i libri d’antiquariato esposti dagli specialisti dell’Alai (Associazione Librai Antiquari Italiana) e dell’Ilab (International League of Antiquarian Booksellers); i libri usati tra cui quelli del Libraccio che nel suo stand offre una selezione di testi sul Futurismo, prime edizioni di letteratura, saggistica fuori catalogo come le collane Nue di Einaudi e Pleiade di Gallimard.

Tra le mostre si segnalano quella dedicata a Henryk Goldszmit, meglio conosciuto come Janusz Korczak, pedagogo, scrittore e medico polacco vittima della Shoah che dedicò gran parte dei suoi studi al mondo dell’infanzia, realizzata in collaborazione con l’Associazione Figli della Shoah; l’esposizione organizzata
con Fondazione 3M, tra i partner del Salone, che attingendo al suo eccezionale archivio fotografico di oltre 110mila immagini propone ‘Testimone del mondo’, curata da Roberto Mutti, che raccoglie 40 fotografie originali di Folco Quilici; e infine ‘Liber’, un’esposizione di opere (sculture, pitto-sculture e installazioni) dell’artista Vittorio Venturini realizzate con libri di scarto.

Come già nelle precedenti edizioni, La Scuola Professionale Galdus di Milano coinvolgerà i suoi studenti in un’iniziativa di alternanza scuola-lavoro nella quale avranno il ruolo di ciceroni dell’evento. Inoltre organizzerà i laboratori didattici Pop Up per adulti e bambini.
Molto ricco e ad ampio raggio anche il palinsesto di conferenze e di presentazioni, dedicate al mondo del libro, alla fotografia, all’arte, alle diverse forme di comunicazione tra cui il manifesto tra passato e futuro in collaborazione con Igp Decaux (il programma completo su www.salonedellacultura.it ).
Infine, domani si terrà un’asta benefica battuta in collaborazione con la casa d’aste Bolaffi: 60 pezzi donati
da privati che sono acquistabili anche in differita attraverso il canale Invaluable.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Inpgi: il sottosegretario Durigon convoca un tavolo con casse previdenziali, Mef e Crimi

Inpgi: il sottosegretario Durigon convoca un tavolo con casse previdenziali, Mef e Crimi

Stati Generali dell’Editoria, accrediti entro le ore 16. Diretta streaming sul sito del Governo

Stati Generali dell’Editoria, accrediti entro le ore 16. Diretta streaming sul sito del Governo

Copyright, gli editori a Strasburgo: dite sì alla direttiva. L’Europa ha bisogno di stampa libera

Copyright, gli editori a Strasburgo: dite sì alla direttiva. L’Europa ha bisogno di stampa libera