Comincia domani il Seminario della Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri. Quest’anno il tema è Parlare d’Europa

Primo giorno domani a Venezia, alla Fondazione Giorgio Cini sull’Isola di San Giorgio Maggiore, del Seminario di Perfezionamento della Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri, l’appuntamento annuale organizzato dalla Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri in collaborazione con Messaggerie Libri e Messaggerie Italiane, l’Associazione Librai Italiani, l’Associazione Italiana Editori e il Centro per il Libro e la Lettura (in allegato il programma).

Achille Mauri, presidente della Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri

Dal 1984 la Scuola, primo esempio in Italia, è un momento di confronto non circoscritto alla sola organizzazione e gestione del punto vendita, ma che analizza tutti gli aspetti riguardanti l’attività della libreria: distribuzione, commercializzazione e promozione. I lavori del Seminario prevedono l’intervento, a fianco dei manager delle principali catene librarie europee e dei vertici dell’editoria italiana, di figure professionali e di personalità di altri settori con l’obiettivo d’ampliare con i loro contributi l’orizzonte del dibattito. Così da favorire l’aggiornamento e la continuità di un percorso formativo che ai librai consenta di riconoscere e anticipare i nuovi ritmi della produzione e della circolazione del libro, senza perdere di vista l’identità originaria della loro figura professionale.

Il Seminario è anche un’occasione di confronto tra l’editoria italiana e quella internazionale per approfondire i tempi più caldi e interessanti sul presente e sul futuro del libro. In particolare nella giornata conclusiva del 25 gennaio, aperta al pubblico, il tema sarà ‘Parlare di Europa’. Apriranno i lavori Angelo Tantazzi (Prometeia) con un intervento sulle Proiezioni per il 2019, ‘Dove va la spesa delle famiglie italiane?’, e Ricardo Franco Levi (presidente dell’Associazione Italiana Editori) con alcune riflessioni su Il mercato del libro in Italia e in Europa. L’economista Lucrezia Reichlin interverrà sul tema L’Europa e l’euro. Seguiranno le conclusioni condotte da Stefano Mauri e Giovanna Zucconi, a cui parteciperanno Ricardo Franco Levi, Lucrezia Reichlin e Angelo Tantazzi.

Quindi sarà la volta della consegna del Premio per Librai Luciano e Silvana Mauri, giunto alla tredicesima edizione, assegnato quest’anno alla Nuova Libreria il Delfino di Pavia di Andrea Grisi e Guido Affini. Dopo il ricordo di Inge Feltrinelli affidato ad Achille Mauri, presidente della Scuola, concluderanno la mattinata gli interventi di Roberto Calasso su Come ordinare una libreria e di Romano Prodi sul tema Progresso o regresso dell’Europa?.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, Crimi: obiettivo riforma di “grande respiro”. Conte: verso un sistema più “efficiente e rigoroso”

Editoria, Crimi: obiettivo riforma di “grande respiro”. Conte: verso un sistema più “efficiente e rigoroso”

Copyright, appello dal vicepresidente Ue Ansip: sostegno alla riforma. Testo diverso da quello di luglio: non è macchina da censura

Copyright, appello dal vicepresidente Ue Ansip: sostegno alla riforma. Testo diverso da quello di luglio: non è macchina da censura

Rai: all’esame del Cda la riorganizzazione della Corporate e la nuova direzione generale

Rai: all’esame del Cda la riorganizzazione della Corporate e la nuova direzione generale