Gli edicolanti replicano alla Fieg: rispettare l’accordo Nazionale e rivedere i compensi

Continua il botta e risposta tra gli edicolanti e gli editori.  “A seguito della Manifestazione di presidio nazionale, che ieri ha riunito in Piazza Montecitorio a Roma numerosi edicolanti“, scrivono in una nota i rivenditori aderenti alle Organizzazioni Sindacali Snag, Sinagi e Usiagi, la Fieg ha rimarcato la propria disponibilità al confronto con gli edicolanti e il loro impegno a sostegno della rete di vendita”.

Edicola (Foto: Olycom)

“La Federazione Italiana Editori Giornali non deve ricercare per i rivenditori di giornali nuovi compiti di servizio pubblico e nuove utilità per il territorio”, risponde Snag. “Occorre, invece, che Fieg si impegni a rispettare e a far onorare da tutti i componenti del settore quanto previsto nell’Accordo Nazionale di categoria e, soprattutto, a rivedere i compensi degli edicolanti che risultano immutati da oltre 15 anni”.

“Pertanto, Snag invita Fieg a impegnarsi per favorire il rinnovo dell’Accordo, sostenendo, si legge in conclusione nella nota, “così realmente l’attività dei punti vendita ed anche la diffusione dei quotidiani e dei periodici, e ribadisce a sua volta la propria disponibilità a continuare gli incontri con i rappresentanti degli Editori”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Inpgi: il sottosegretario Durigon convoca un tavolo con casse previdenziali, Mef e Crimi

Inpgi: il sottosegretario Durigon convoca un tavolo con casse previdenziali, Mef e Crimi

Stati Generali dell’Editoria, accrediti entro le ore 16. Diretta streaming sul sito del Governo

Stati Generali dell’Editoria, accrediti entro le ore 16. Diretta streaming sul sito del Governo

Copyright, gli editori a Strasburgo: dite sì alla direttiva. L’Europa ha bisogno di stampa libera

Copyright, gli editori a Strasburgo: dite sì alla direttiva. L’Europa ha bisogno di stampa libera