Marco Pontini nominato vice presidente di Radio Italia, salita al terzo posto tra le più ascoltate: “cresciuti senza aiuti”

Marco Pontini è stato nominato vice presidente di Radio Italia.  “Riconoscimento per il lavoro svolto in questi ultimi 15 anni” dice l’editore e presidente Mario Volanti. 

Come direttore generale marketing e commerciale,  Pontini ha contribuito alla crescita di Radio Italia arrivata ad essere terza emittente nazionale con più di 5 milioni di ascoltatori al giorno ( secondo nei ‘sette giorni’).

“Raccogliamo quello che di buono abbiamo seminato in questi anni su tutti i mezzi del gruppo, radio, tv, web, social, eventi, partnership”, dice il neo vice presidente. “Con Mario c’è perfetta sintonia così come con tutta la squadra di  professionisti che lavorano con noi, a partire da Alessandro Volanti”.

Il segreto del successo di Radio Italia? “Si cresce se c’è un buon mix tra proposta editoriale, distribuzione, ossia copertura del segnale, e attività di marketing”, spiega Pontini.
“Quello che l’editore ha ottenuto è esclusivamente frutto del suo impegno e probabilmente del contributo di un team affiatato e talentuoso. Siamo una piccola realtà indipendente e nessuno ci ha mai regalato campagne di comunicazione tv  di cui godere”, prosegue Pontini che precisa: “Gedi, socio di minoranza, non possiede tv e con loro abbiamo attivato solo alcune partnership”.

Milanese, 51 anni, Pontini ha fatto il suo ingresso a Radio Italia nel 2005 ed è diventato direttore generale marketing e commerciale nel 2009, contribuendo al rinnovamento del palinsesto e dell’immagine coordinata, sviluppando partnership in ambito sportivo, musicale, teatrale e culturale.

Prima di Radio Italia, Pontini, che è laureato in economia e commercio alla Cattolica di Milano, è stato nel 1995 con Claudio Cecchetto a Radio Capital; nel 1996 a Radio e Reti alla guida delle iniziative speciali e degli eventi di tutte le radio della concessionaria pubblicitaria. Nel 2001 al Gruppo Forumnet come direttore generale; segue l’acquisizione della Compagnia della Rancia, società di produzione di musical di cui diventa ad. Nel gennaio 2004 entra nel board dell’European Arenas Association diventandone vice presidente. Nel Gennaio 2014 entra nel Cda di Monradio in qualità di consigliere con delega alla gestione di R101 per la parte editoriale e marketing e assume il ruolo di direttore editoriale e marketing di R101.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mondadori, siglato accordo per la cessione di Mondadori France a Reworld Media

Mondadori, siglato accordo per la cessione di Mondadori France a Reworld Media

Turchia: all’ufficio per la Comunicazione di Erdogan il controllo dell’agenzia di stampa Anadolu

Turchia: all’ufficio per la Comunicazione di Erdogan il controllo dell’agenzia di stampa Anadolu

Zuckerberg nel mirino delle autorità Usa: rischio sanzioni per ripetute violazioni della privacy

Zuckerberg nel mirino delle autorità Usa: rischio sanzioni per ripetute violazioni della privacy