Smartphone: nel 2018 mercato a -5%. Giù Samsung e Apple, cresce Huawei

Il mercato mondiale degli smartphone registra la prima flessione annuale da quando è nato, una decina d’anni fa su impulso dell’iPhone di Apple. Secondo le stime di Strategy Analytics, il 2018 si è chiuso con consegne in flessione del 5% rispetto all’anno precedente.

Il settore sconta cinque trimestri consecutivi in calo, con l’ultimo – il periodo da ottobre a dicembre – in diminuzione del 6%. Stando agli analisti, l’anno scorso sono stati messi in commercio 1,43 miliardi di smartphone, a fronte degli 1,51 miliardi del 2017.

(elaborazione Strategy Analytics)

A pesare sono le condizioni economiche, la mancanza di prodotti accattivanti ma anche i tassi di sostituzione più lunghi. In pratica le persone non cambiano più così spesso il vecchio telefonino con un nuovo modello.

Nel 2018 Samsung, leader del mercato, ha consegnato 291,3 milioni di smartphone, seguita da Apple con 206,3 milioni e da Huawei, vicinissima con 205,8 milioni di dispositivi. Le aziende sul podio si caratterizzano però per andamenti diversi. Le consegne annuali si Samsung e Apple sono diminuite rispettivamente dell’8% e del 4,5% rispetto al 2017, mentre quelle di Huawei sono aumentate del 35%. Al quarto posto si piazza Xiaomi, che cresce (da 91,3 a 119,3 milioni di smartphone) e supera Oppo, quinta e in lieve flessione (da 118 a 116,6 milioni di dispositivi).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Copyright, sottosegretario Vacca (M5s): risposta sbagliata a giusto problema. Favorisce i grandi gruppi editoriali a discapito dei piccoli

Copyright, sottosegretario Vacca (M5s): risposta sbagliata a giusto problema. Favorisce i grandi gruppi editoriali a discapito dei piccoli

Cairo Communication: nel 2018 utile a 60,3 milioni, in crescita del 19,5%. Proposto dividendo a 0,14 euro

Cairo Communication: nel 2018 utile a 60,3 milioni, in crescita del 19,5%. Proposto dividendo a 0,14 euro

Lucetta Scaraffia e la redazione di Donne Chiesa Mondo lasciano in blocco l’inserto mensile dell’Osservatore Romano

Lucetta Scaraffia e la redazione di Donne Chiesa Mondo lasciano in blocco l’inserto mensile dell’Osservatore Romano