Domani al via il 69esimo Festival di Sanremo. Ecco con quali ascolti e volumi di traffico social dovrà confrontarsi

In vista dell’inizio imminente della 69esima edizione Sanremo, in onda su Rai1 dal 5 al 9 febbraio 2019, Publicis Media ha fatto il punto sui dati con l’andamento della share delle edizioni degli anni scorsi, focalizzandosi anche sul lato social e analizzando i contenuti dedicati alla kermesse, pubblicati su Facebook e Twitter nella settimana antecedente la partenza del Festival.

Analizzando le ultime quattro ‘doppiette’ di conduzione (Conti – Fazio – Morandi – Baudo) l’analisi ha evidenziato come Baudo, oltre dieci anni fa, abbia perso dal 47% di share del 2007 al 35.4% del 2008, perdendo oltre il 29% di audience.

Più contenuta la perdita di pubblico di Morandi, il 3%, con la share in calo dal 48.2% del 2011 al 47.3% del 2012 (meno 3 punti sul target più giovane 18-34). Dopo Morandi altre due doppiette, da record: negativo quello di Fazio del biennio 2013-2014, unico a scendere sotto il 40% di share negli ultimi 10 anni, positivo invece quello di Conti che dal 2015 al 2016 è andato in crescendo, sfiorando il 50% di share (49.6%). Un traguardo, questo, raggiunto poi nel 2017, l’edizione che ha registrato risultati positivi sul target più giovane (18-34).

Per quanto riguarda invece il mondo social, secondo l’analisi durante l’ultimo triennio i volumi di buzz rilevati nella settimana precedente alla kermesse canora hanno registrato una flessione, così come la crescita della fanbase. Unica eccezione è il dato di Facebook rilevato in relazione all’edizione del 2017 con Carlo Conti che è riuscita ad avvicinare un pubblico più giovane e smart grazie alla scelta dei giovani cantanti in gara.

Nel periodo preso in esame gli argomenti di maggiore appeal all’interno dei canali ufficiali, al netto di un’unica costante rappresentata da Laura Pausini, sono cambiati nei tre intervalli analizzati. Nel 2017 il focus era stata l’esclusione del maestro Vessicchio e la richiesta spontanea di diversi utenti di invitare alla kermesse la boyband latino americana Cnco; nella scorsa edizione erano stati i nomi dei partecipanti e le scelte dei presentatori a focalizzare l’interesse del pubblico, mentre nel 2019 sono i super ospiti nazionali i principali driver.

L’edizione 2019, ricordiamo, vedrà per il secondo anno consecutivo Claudio Baglioni, affiancato da Virginia Raffaele, alla sua seconda esperienza come co-conduttrice, dopo l’edizione 2016 con Carlo Conti, e Claudio Bisio, per la prima volta nelle vesti di conduttore e non di ospite.

Quest’anno la gara sarà unica, senza la classica suddivisione tra big e nuove proposte. Il superospite di questa edizione sarà Ligabue, mentre la prima serata vedrà la partecipazione, questa volta in qualità di ospiti, di Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino.

Sul palco dell’Ariston anche Alessandra Amoroso, Andrea Bocelli, Giorgia, Elisa e Antonello Venditti.

 

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La potente manager cinese Jie Sun (Ctrip) firma accordi con Aeroporti di Roma, Trenitalia e Musei Ferrari

La potente manager cinese Jie Sun (Ctrip) firma accordi con Aeroporti di Roma, Trenitalia e Musei Ferrari

Stati Generali Editoria, Crimi: obiettivo riforma strutturale importante e necessaria per un comparto cruciale

Stati Generali Editoria, Crimi: obiettivo riforma strutturale importante e necessaria per un comparto cruciale

Stati Generali Editoria, Lorusso: al via col piede sbagliato. Affossate proposte per Inpgi e contrasto precariato

Stati Generali Editoria, Lorusso: al via col piede sbagliato. Affossate proposte per Inpgi e contrasto precariato