Rai, Laganà: nel prossimo Cda proposte per ridurre i compensi di artisti e collaboratori

“Nel prossimo Consiglio di Amministrazione porterò all’attenzione dell’Amministratore Delegato alcune proposte operative per ridurre i compensi di artisti e collaboratori, senza però creare impatti negativi su ascolti e palinsesti”. Ad anticiparlo in una nota il consigliere Rai, Riccardo Laganà.

“Per dare un futuro al Servizio pubblico è necessario che la Rai rimanga competitiva e autorevole rispetto ai grandi broadcaster ma nello stesso tempo deve continuare ad essere in grado di attrarre e valorizzare piccoli e grandi talenti, interni ed esterni”, ha concluso il consigliere, eletto nel board dai dipendenti di Viale Mazzini.

Riccardo Laganà (foto
ANSA/MASSIMO PERCOSSI)

Il tema dei compensi dei volti noti Rai è tornato ad essere molto caldo nei giorni scorsi, con le dichiarazioni di vari esponenti del Movimento 5 Stelle, in primis Alessandro Di Battista e il vice premier Luigi Di Maio, che hanno chiamato in causa più o meno velatamente Fabio Fazio e Bruno Vespa. Anche dall’altro vicepremier, il leghista Matteo Salvini sono arrivate critiche sulla questione, come ieri sera, quando al programma ‘Quarta Repubblica’ su Rete 4 ha detto: “stipendi da 2,3,4, 5 milioni di euro l’anno per una televisione pubblica pagata dagli italiani credo siano irrispettosi. Non ce l’ho con qualcuno ma penso si possa fare bene il mestiere del giornalista, del comico, del cabarettista e del presentatore senza guadagnare così tanto. Non parlo di Fazio che non guardo mai”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il nuovo numero di ‘Prima’ è in edicola da oggi a Milano, disponibile subito anche in edizione digitale

Il nuovo numero di ‘Prima’ è in edicola da oggi a Milano, disponibile subito anche in edizione digitale

Sottosegretari: a Martella la delega all’editoria, a Manzella le tlc – ECCO CHI SONO

Sottosegretari: a Martella la delega all’editoria, a Manzella le tlc – ECCO CHI SONO

<strong> 12 settembre </strong> Liotti stacca 50 sfumature di rosso. Bene Del Debbio con Salvini

12 settembre Liotti stacca 50 sfumature di rosso. Bene Del Debbio con Salvini