Sanremo record per la pubblicità. Marano: raccolti più di 31 milioni

Il Festival di Sanremo 2019 mette a segno “il record assoluto della raccolta pubblicitaria: il dato aggiornato a ieri è pari a 31 milioni 121 mila euro”. Lo annuncia il presidente e ad di Rai Pubblicità, Antonio Marano, sottolineando l’incremento “di quasi il 10%, a fronte di un 5% preventivato”, rispetto alla raccolta “degli ultimi due anni, che era stata di 27,7 milioni”, a parità di modello di pianificazione.

A fronte di un esborso da 17-18 milioni di euro (ma il consuntivo si farà alla fine, come ha spiegato la direttrice di Rai1 Teresa De Santis), Sanremo assicurerà un utile alle casse della Rai quantificabile al momento in 13 milioni di euro.

Antonio Marano (Foto ANSA/RICCARDO ANTIMIANI)

“Avremmo potuto anche fare meglio, magari arrivare a 33 milioni, ma ci lavoreremo per il prossimo anno”, ha sottolineato Marano, secondo cui, visti anche i numeri del 2018 e il riscontro su web e piattaforme digital Sanremo può essere considerato “il Superbowl della tv italiana”, “un prodotto adatto al target 9-90 anni”, con una “capacità aggregativa del prodotto di qualità”. Per la prima volta, ha aggiunto, Sanremo “ha anche invaso tutta la città, con iniziative ed eventi che coinvolgono strade e piazze, grazie a un accordo con il Comune”.

Marano è stato appena confermato presidente di Rai Pubblicità, mentre nel ruolo di ad arriverà Gian Paolo Tagliavia.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mondadori, siglato accordo per la cessione di Mondadori France a Reworld Media

Mondadori, siglato accordo per la cessione di Mondadori France a Reworld Media

Turchia: all’ufficio per la Comunicazione di Erdogan il controllo dell’agenzia di stampa Anadolu

Turchia: all’ufficio per la Comunicazione di Erdogan il controllo dell’agenzia di stampa Anadolu

Zuckerberg nel mirino delle autorità Usa: rischio sanzioni per ripetute violazioni della privacy

Zuckerberg nel mirino delle autorità Usa: rischio sanzioni per ripetute violazioni della privacy