Msc Crociere invesirà 13,5 miliardi di euro nei prossimi dieci anni. In arrivo il catalogo personalizzato e l’assistente vocale Zoe

“In un anno prepariamo 61 milioni di pasti.  Questo dato basterebbe a far capire la dimensione del nostro gruppo ma naturalmente i  numeri di Msc Crociere sono anche altri”. Leonardo Massa, Country Manager Italia inizia così la presentazione delle novità in arrivo per la prima compagnia crocieristica privata mondiale. Un colosso che nei prossimi dieci anni prevede l’entrata in servizio di 14 nuove navi che si aggiungeranno alle 15 esistenti, portando quindi la flotta a 29 unità complessive. Una crescita di circa il 130% in termini di crocieristi ospitati a bordo entro il 2027 (+14,4% all’anno in media) che da 2,4 milioni di passeggeri del 2018 passeranno a 5,5 milioni.

Leonardo Massa, Country Manager Italia Msc Crociere Italia, e nello schermo l'armatore Gianluigi Aponte

Leonardo Massa, Country Manager Italia Msc Crociere Italia, e nello schermo l’armatore Gianluigi Aponte

“Con un piano industriale di 13,5 miliardi di euro, un numero di 14 navi già ordinate entro il 2027 e un’isola alle Bahamas in esclusiva che stiamo per inaugurare per i nostri crocieristi, siamo la Compagnia che crescerà di più nei prossimi anni a livello mondiale”, dice Leonardo Massa che ricorda come “varare una nave non è una banalità, significa un investimento tra gli 800 milioni e il miliardo di euro. La prima nave ad arrivare è MSC Bellissima – il cui battesimo sarà celebrato il prossimo 2 marzo a Southampton con la madrina Sophia Loren – che a partire da metà marzo salperà dai porti italiani per offrire crociere nel Mediterraneo per l’intera stagione estiva”.

Leonardo Massa, Country Manager Italia Msc Crociere Italia

Leonardo Massa, Country Manager Italia Msc Crociere Italia

“Nel 2018 MSC Crociere ha superato quota 2,4 milioni di crocieristi ed entro il 2027, con la nostra flotta di 29 navi, diventeranno 5,5 milioni. Al momento, oltre MSC Bellissima, la Compagnia ha già avviato la costruzione anche di altre 3 navi: MSC Grandiosa, che entrerà in servizio a novembre del 2019, MSC Virtuosa che arriverà nell’autunno del 2020 e MSC Seashore nel 2021” ha continuato Massa. “Oggi MSC Crociere è in grado di presentare numerose novità per la programmazione 2020-2021, rese possibili proprio grazie a questo piano di crescita che ci consente di disporre di un numero sempre crescente di navi e di conseguenza di proporre un numero sempre maggiore di itinerari in tutti i mari del mondo”.

La presentazione milanese di oggi è stata l’occasione per presentare quello che il gruppo propone ai croceristi per l’anno prossimo e più avanti ancora. “Raccontiamo oggi quello che faremo nell’estate 2020 e nell’inverno 2020-21  perchè i consumatori hanno cambiato abitudini acquisto. Non prenotano più all’ultimo momento ma amano programmare anche per trovare migliori occasioni”, spiega Massa che annuncia quella che potrebbe sembrare un sogno: un viaggio nell’isola che non c’è.  Si tratta dell’isola Ocean Cay MSC Marine Reserve che Msc ha acquistato alle Bahamas trasformandola in una perla dei Caraib che sarà inaugurata il prossimo 9 novembre.  Ocean Cay MSC Marine Reserve   – che Massa definisce “una novità assoluta nel panorama turistico internazionale” – è solo uno dei nuovi itinerari introdotti dal gruppo che comprendono anche la terza World Cruise, Ocean Cay, New York, Groenlandia e Islanda e la futuristica MSC Seaview negli Emirati.

Tutte queste novità saranno inserite all’interno di un innovativo catalogo completamente personalizzabile presentato da  Andrea Guanci, Direttore Marketing Italia di MSC Crociere. “Dopo aver introdotto nel 2016 il primo catalogo in realtà virtuale, proseguito nel 2017 con la realtà aumentata e il primo configuratore immersivo nel 2018 quest’anno lanciamo il  Catalogo Personale primo e unico catalogo nel mondo dei viaggi costruito attorno al cliente, il quale, al termine del suo processo di scelta riceverà la propria brochure MSC personalizzata. Dal catalogo (unica versione per tutti) al #miocatalogo (illimitate versioni per ognuno)”.

Da sinistra, Andrea Guanci, Leonardo Massa e Luca valentini

Da sinistra, Andrea Guanci, Leonardo Massa e Luca valentini

Utilizzando infatti l’app MSC360VR – disponibile gratuitamente sia su Apple Store che su Google Play – sarà possibile non solo sfogliare il classico catalogo cartaceo o visitare grazie alla realtà immersiva le navi MSC e le destinazioni delle crociere, ma anche indicare le proprie preferenze che andranno quindi a comporre un vero e proprio catalogo personalizzato in base al percorso decisionale di ognuno.  L’utente potrà selezionare le sue preferenze di viaggio, il sistema ne terrà traccia generando un vero e proprio catalogo sfogliabile personalizzato e nominale (es. “Il Catalogo di Roberto”), costituito solo dalle sezioni di interesse. A quel punto il cliente riceverà il suo catalogo direttamente via mail, con la possibilità di farlo ricevere in automatico anche alla propria agenzia di viaggi di fiducia.

Andrea Guanci

Andrea Guanci

Perchè dare vita a un catalogo personalizzato? “Uno studio Google sul turismo ha rilevato che l’80% dei viaggiatori vuole un’esperienza self service,  il 60% vuole essere assistito da sistemi digitali e il 36% è disposto a pagare di più per avere esperienze personalizzate”, spiega Guanci che a proposito di assistenza alla clientela annuncia l’arrivo di  Zoe  prima assistente virtuale di crociera al mondo, sviluppato da Msc  con Harman  e Samsung Electronics.  Zoe è un sistema vocale in grado di interagire in sette lingue differenti che si troverà all’interno di ogni cabina a bordo di MSC Bellissima e di tutte le prossime navi della Compagnia, per rispondere alle domande relative all’esperienza in crociera, fornendo informazioni sui servizi a bordo, guidando il crocierista nella scelta dei servizi e aiutandolo nelle prenotazioni. I crocieristi dovranno solo dire “Ok Zoe”, e l’assistente virtuale sarà pronta a dare il suo aiuto. La tecnologia di riconoscimento vocale rende facile l’accesso a tutte le informazioni con l’unico ausilio dei comandi audio.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, Fnsi: Governo intenzionato ad affrontare problemi in settore. Servono interventi per il lavoro, contro il precariato

Editoria, Fnsi: Governo intenzionato ad affrontare problemi in settore. Servono interventi per il lavoro, contro il precariato

La classifica dell’informazione online, Audiweb agosto 2019. Estate calda per i siti di giornali e agenzie stampa – TABELLA

La classifica dell’informazione online, Audiweb agosto 2019. Estate calda per i siti di giornali e agenzie stampa – TABELLA

Editoria, Martella: rilanciare il settore con una legge 5.0. All’informazione quota da web tax e sostegno pubblico stabile

Editoria, Martella: rilanciare il settore con una legge 5.0. All’informazione quota da web tax e sostegno pubblico stabile