6 febbraio Il secondo Sanremo di Baglioni tiene e con meno campioni l’attenzione cresce. Regge la Sciarelli

Una conduzione più sciolta, solo dodici dei cantanti in gara sul palco, i momenti di spettacolo più fluidi, la presenza davvero divertente di Pio e Amedeo dopo mezzanotte. Con questa impostazione la seconda serata del ‘Festival di Sanremo’ ha tenuto bene botta.

La trasmissione su Rai1 ha conquistato meno spettatori dell’esordio (ma è fisiologico) ed ha fatto complessivamente un po’ peggio della seconda puntata dell’anno scorso: in calo di oltre mezzo milione di spettatori, ma sotto di meno di mezzo punto di share, a conferma che quest’anno la platea complessiva che guarda la rassegna canora è inferiore a quella del 2018 (ma vanno considerate anche le fruizioni, crescenti, sugli altri device e l’effetto moltiplicatore dei social).

Alla seconda prova la terna composto da Michelle Hunziker, Pierfrancesco Favino e il direttore artistico Claudio Baglioni aveva ottenuto 9,687 milioni di spettatori con il 47,7% di share. Ieri, il nuovo trio con Virginia Raffaele e Claudio Bisio ha conquistato con ‘Sanremo Start’ 10,804 milioni ed il 38,79%, con la prima parte 10,959 milioni di spettatori e 46,36% e con la seconda parte 5,259 milioni e 52%.

La media delle due parti principali si è dunque attestata a 9,144 milioni e il 47,3% di share, e si tratta certamente di un buon bilancio, se si considera che in termini di share negli anni recenti a fare meglio sono stati soltanto, ‘Baglioni 2018’ a parte – andando a ritroso – ‘Conti 2016’ (49,91%), ‘Bonolis 2005’ (52,8%) e ‘Fazio 2000’ (51,6%).

Il picco di ascolti lo ha fatto registrare – in un momento coincidente con quello di Andrea Bocelli della sera prima – il passaggio di Fiorella Mannoia prima delle 22.00 (14,259 milioni di spettatori ed il 50,6% di share).

Oltre il 54,4% della platea tv era sintonizzata su Rai1, inoltre, dopo mezzanotte, mentre Pio e Amedeo spiegavano a Claudio Baglioni che Passerotto non andare via aveva rotto…

Che le cose siano procedute ‘drammaturgicamente’ meglio lo suggerisce anche il risultato in crescendo del ‘Dopofestival’ di Rocco Papaleo, Melissa Greco Marchetto e Anna Foglietta, ieri salito a 1,8 milioni di spettatori e il 37,44% di share.

Le altre reti? Solo Rai3 e Canale 5 hanno superato quota 1,5 milioni di spettatori (su Rai3 ‘Chi l’ha visto?’ a 1,8 milioni e 7,9%, su Canale5 la commedia ‘Sapore di te’ a 1,5 milioni e 6,7%).

Sotto quota un milione di spettatori sono arrivati i film di Italia 1 (‘Dark Shadows’ a 957mila e 3,9%) e Rai2 (‘The Wolf of Wall Street’) 794mila e 3,3%, mentre hanno fatto pura difesa Rete 4 (il remix de ‘La repubblica delle donne’ a 519mila spettatori e il 2%) e La7 (Enrico Mentana e lo speciale ‘Bersaglio Mobile presenta – Eluana, 10 anni dopo’, a 316mila spettatori e 1,15% di share).

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rcs, Cairo: ragioniamo su lancio di un settimanale finanziario. L’arbitrato con Blackstone atto dovuto

Google: multa Ue da 1,4 miliardi per abuso di posizione dominante con AdSense. Vestager: impedita concorrenza su adv dei motori ricerca

Editoria, accordo Sole 24 Ore e il quotidiano cinese Economic Daily. In futuro possibili partnership per attività ed eventi su temi economici