TVN chiude le pubblicazioni. Sostegno da Alg e Fnsi alle redazioni

“A seguito del fallimento di TVN srl, dichiarato in data 17/01/2019, tutti i contratti di lavoro sono sospesi dalla loro esecuzione”. A segnalarlo un comunicato sindacale delle redazioni delle testate edite dalla società, nel quale si spiega che “il prolungarsi della situazione di incertezza ci spinge tuttavia a interrompere le pubblicazioni nell’attesa di uno sviluppo, che ci auguriamo positivo”.

“In queste settimane le redazioni di Pubblicità Italia, Today Pubblicità Italia, Advertiser e MyMarketing e dei relativi siti hanno proseguito le attività, per preservare il valore delle testate, con alle spalle una lunga e prestigiosa storia nel settore, in vista di un possibile passaggio di proprietà, al momento non ancora definito”.
“I lavoratori, si legge ancora nel testo,  ribadiscono di aver sempre mantenuto alto il proprio impegno anche nei periodi di crisi e difficoltà, a fronte di rassicurazioni ripetute da parte dell’azienda, che tuttavia al momento non hanno trovato conferma”.

Al fianco delle redazioni dell’editrice Alg e Fnsi che hanno espresso l’auspicio di “una ripresa delle pubblicazioni” al più presto.

(Il comunicato sindacale)

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, Fnsi: Governo intenzionato ad affrontare problemi in settore. Servono interventi per il lavoro, contro il precariato

Editoria, Fnsi: Governo intenzionato ad affrontare problemi in settore. Servono interventi per il lavoro, contro il precariato

La classifica dell’informazione online, Audiweb agosto 2019. Estate calda per i siti di giornali e agenzie stampa – TABELLA

La classifica dell’informazione online, Audiweb agosto 2019. Estate calda per i siti di giornali e agenzie stampa – TABELLA

Editoria, Martella: rilanciare il settore con una legge 5.0. All’informazione quota da web tax e sostegno pubblico stabile

Editoria, Martella: rilanciare il settore con una legge 5.0. All’informazione quota da web tax e sostegno pubblico stabile