Roberto Fico: la Camera taglia anche i costi per servizi fotografici

Nessun “scatto d’oro” a Montecitorio, la Camera taglia anche i suoi costi per servizi fotografici. A precisarlo, con una nota, è stato lo stesso presidente, Roberto Fico, correggendo così indiscrezioni di stampa che asserivano il contrario. “Una notizia semplicemente falsa” taglia corto la terza carica dello Stato. Il caso nasce con la pubblicazione del bando di gara, a fine gennaio, per la fornitura di servizi fotografici in occasione di eventi, incontri dei membri dell’ufficio di presidenza, dell’amministrazione, o delle visite di alte cariche di Stato. La soglia massima complessiva di spesa viene posta a 200 mila euro per il biennio 2019-2020 (ovvero 100 mila all’anno), ma – si precisa – si tratta di un tetto, cui potrebbe corrispondere una cifra più bassa nel momento dell’assegnazione (criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa) e comunque inferiore di un terzo rispetto ai 450 mila euro massimi fissati per il triennio precedente (pari a 150 mila euro all’anno, assegnati poi a 140 mila). Non solo, per l’ultimo bando, come per il precedente, si precisa che il pagamento non è da considerarsi “a forfait”, ma verrà corrisposto solo per i servizi effettivamente realizzati. Per chiarirci, negli anni passati a fronte di 140 mila euro assegnati ne sono stati effettivamente spesi dalla Camera 67 mila nel 2016 e 86 mila nel 2017 (il dato 2018 non è ancora definito, ma si potrebbe attestare tra gli 80 e i 100 mila euro). I dati si confrontano con una spesa, ben superiore, di 293 mila euro nel 2013, 243 mila nel 2014, 211 mila nel 2015.

E’ da diversi anni che la Camera si rivolge per servizi fotografici a società esterne. Il bando del 2016 (scade il 28 febbario 2019) fu vinto da Image Communication srl di Roma (Umberto Battaglia amministratore), mentre negli anni precedenti il servizio era svolto (e assegnato senza gara, perchè gli importi erano sotto i limiti allora previsti) da tre diverse società: la Image Communication srl, Impero fotografico e Luxardo. Diversamente il Senato, che anche a causa di una mole di lavoro inferiore, continua ad avvalersi del proprio personale, cioè assistenti parlamentari che prestano, a livello professionale, anche il servizio fotografico. Il team si compone di 3 persone, non dedicate, e quindi senza costi aggiuntivi per il bilancio di Palazzo Madama.

Ecco il link al bando per il biennio 2019-2020
http://www.camera.it/leg18/847?testo_procedure_gara=674

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, Fnsi: Governo intenzionato ad affrontare problemi in settore. Servono interventi per il lavoro, contro il precariato

Editoria, Fnsi: Governo intenzionato ad affrontare problemi in settore. Servono interventi per il lavoro, contro il precariato

La classifica dell’informazione online, Audiweb agosto 2019. Estate calda per i siti di giornali e agenzie stampa – TABELLA

La classifica dell’informazione online, Audiweb agosto 2019. Estate calda per i siti di giornali e agenzie stampa – TABELLA

Editoria, Martella: rilanciare il settore con una legge 5.0. All’informazione quota da web tax e sostegno pubblico stabile

Editoria, Martella: rilanciare il settore con una legge 5.0. All’informazione quota da web tax e sostegno pubblico stabile