Il Cdr di Askanews contro la decisione di procedere alla richiesta di cassa integrazione

Il Comitato di redazione di Askanews “condanna fermamente” la decisione dei “vertici dell’agenzia” di “procedere unilateralmente con la richiesta di Cassa integrazione al ministero del Lavoro, nonostante le diverse proposte presentate dalla delegazione sindacale”. Proposte che, secondo quanto dichiara il Cdr in una nota, “avrebbero garantito la qualità del prodotto e la sostenibilità economica per i giornalisti”.

Il Cdr reputa “questa scelta autoritaria che mette a rischio la tenuta dell’agenzia e depaupera il bagaglio di esperienza e professionalità dei giornalisti. Contrasteremo con ogni mezzo questa deriva”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cairo Communication: primi 9 mesi ricavi a 911,2 milioni, utile scende a 23,5 mln; flussi positivi per Rcs; pubblicità tv + 3,5%

Cairo Communication: primi 9 mesi ricavi a 911,2 milioni, utile scende a 23,5 mln; flussi positivi per Rcs; pubblicità tv + 3,5%

Cardani su 5G: Italia in prima fila in Ue; avanti su scorporo rete; fidarsi di operatori esteri? Nodo insolubile

Cardani su 5G: Italia in prima fila in Ue; avanti su scorporo rete; fidarsi di operatori esteri? Nodo insolubile

<strong> 13 novembre </strong> Prodigi e Sciarelli abbattono Pession. Costanzo e Berlusconi meglio di Vespa e Bonafede

13 novembre Prodigi e Sciarelli abbattono Pession. Costanzo e Berlusconi meglio di Vespa e Bonafede