Lasciare Instagram per tornare felici? Così la Bbc racconta la storia di Nicole: “era arrivato a determinare il mio valore”

Lasciare Instagram potrà rendermi nuovamente felice? Questo il titolo di un video della Bbc che racconta la storia di due ragazze, Nicole e Tali, che dopo essersi scoperte sulla piattaforma social, dove hanno incominciato a interagire e a scambiarsi messaggi, si sono incontrate dal vivo e hanno condiviso le reciproche difficoltà a gestirne l’utilizzo in modo responsabile. Nicole, ventiduenne di professione marketing assistant, ha disabilitato il suo account da decine di migliaia di follower, e ha cominciato a viaggiare; Tali, ventenne studentessa di matematica, posta ancora ma ha cominciato una terapia regalatale a Natale dalla madre e dal suo compagno per superare le sue difficoltà.

Il video si apre con un videoselfie di Nicole in crisi d’ansia e racconta come il “gioco” di postare contenuti dei loro allenamenti e progressi sia diventato per entrambe una spirale ingestibile. “Postavo contenuti tutti i giorni, per due anni, a volte anche due-tre volte al giorno”, spiega Nicole, ma ora “voglio soltanto essere disconnessa e sono entusiasta di non documentare più tutto, ma semplicemente concentrarmi su me stessa”. Nessuna delle due condanna in assoluto Instagram come strumento ma, spiega ancora Nicole, “la circostanza che ha posto fine al piacere di utilizzarlo è stato lasciare che quel luogo determinasse il mio valore e ho rifiutato la possibilità che questo potesse accadere di nuovo”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Agcom: multa da 2,4 milioni a Sky per il pacchetto Calcio. La pay annuncia ricorso al Tar: agito nel rispetto delle norme

Agcom: multa da 2,4 milioni a Sky per il pacchetto Calcio. La pay annuncia ricorso al Tar: agito nel rispetto delle norme

Stati generali editoria: circa 800 risposte alla consultazione pubblica. Libertà, tutela minori e privacy i temi meno sentiti. Vincono i soldi

Stati generali editoria: circa 800 risposte alla consultazione pubblica. Libertà, tutela minori e privacy i temi meno sentiti. Vincono i soldi

Copyright, ricorso della Polonia alla Corte Ue contro la direttiva: rischio censura preventiva

Copyright, ricorso della Polonia alla Corte Ue contro la direttiva: rischio censura preventiva