Al via la sfida di Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini per la Rorc Caribbean 600

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70 sono partiti da Fort Charlotte ad Antigua per l’11esima edizione della Rorc Caribbean 600, organizzata dal Royal Ocean Racing Club. La regata, che ha attirato più di 700 velisti da tutto il mondo a bordo di 78 imbarcazioni provenienti da più di 20 nazioni, si svolge lungo un percorso di 600 miglia intorno a 11 isole delle Piccole Antille, nei Caraibi. Quest’anno l’obiettivo di Maserati è battere il record di velocità fissato da Phaedo3 nel 2016: 1 giorno, 7 ore, 59 minuti e 4 secondi.

La stagione sportiva 2019 vedrà il team italiano affrontare altre sfide, come:  la Newport to Cabo San Lucas Race, la California Offshore Race Week e la Transpacific Yacht Race. Ad ottobre invece toccherà alla Hong Kong to Vietnam Race.

Lo skipper Giovanni Soldini

A bordo del trimarano italiano, lo skipper Giovanni Soldini è accompagnato da un equipaggio internazionale che comprende oltre agli italiani Vittorio Bissaro, Guido Broggi, Nico Malingri e Matteo Soldini, anche Carlos Hernandez Robayna, Claude Thélier e Oliver Herrera Perez.

Sotto un cielo sereno, con 25 nodi di vento da sud est e onde fra i 2 e i 3 metri, Maserati Multi 70 ha tagliato la linea di partenza dietro al diretto rivale Argo, con skipper Jason Carroll, ma ha velocemente recuperato e dopo pochi minuti è passata in prima posizione. Tutte le imbarcazioni iscritte alla regata sono dirette verso nord, in un percorso ricco di diversi tipi di venti e correnti.

La Maserati Multi 70

In questa edizione la Maserati Multi 70 corre in assetto volante e competerà con il Mod 70 americano Argo nella nuova classe Multi/Mod 70. Il Royal Ocean Racing Club ha dedicato questa classe ai due trimarani, dopo che il team italiano ha accolto la richiesta del team americano di posticipare la partenza di qualche ora per permettergli di terminare i lavori di riparazione in seguito al ribaltamento avvenuto qualche giorno fa durante una regata di allenamento.

“Le condizioni metereologiche si confermano favorevoli, con un Aliseo molto stabile e ben sostenuto, che potrebbe permetterci di battere il record” ha commentato in una nota Giovanni Soldini, “la partenza ritardata non aiuta, ma il nostro obiettivo principale è fare una bella regata contro Argo, che vede a bordo due velisti d’esperienza come Brian Thompson e François Gabart”. I modelli meteo prevedono venti costanti (tra 16 e 20 nodi) per tutto il corso della regata ma Soldini avverte: “Il passaggio più critico sarà a sud di Guadalupa, dove il vento cala”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Basket Nba su Sky anche nei prossimi quattro anni

Basket Nba su Sky anche nei prossimi quattro anni

Al via il Campionato di serie A femminile post Mondiale

Al via il Campionato di serie A femminile post Mondiale

Alla Rai l’esclusiva per l’Italia della Coppa del mondo di rugby in Giappone

Alla Rai l’esclusiva per l’Italia della Coppa del mondo di rugby in Giappone