Teads entra nell’assemblea di Fcp-Assointernet

Teads, the global media platform, entra a far parte dell’assemblea di Fcp-Assointernet, che riunisce i più importanti player italiani, tra concessionarie e gestori diretti, che operano nel settore della vendita di spazi pubblicitari online. In questo modo Teads potrà partecipare ai tavoli di lavoro tenuti dalla Federazione, contribuendo attivamente alla sistematizzazione e alla formalizzazione dei trend e dei parametri operativi della pubblicità online.

La tech-company, inoltre, collaborerà insieme a tutte le concessionarie associate alla realizzazione con cadenza mensile del report Fcp-Assointernet, dati e insights inerenti alla raccolta pubblicitaria online, fondamentali per associati e mercato al fine di comprendere l’andamento e l’evoluzione del mezzo.

La Federazione, attraverso la sua divisione Internet, si occupa anche della redazione di documenti ufficiali per la regolamentazione di nuovi standard rispetto a tematiche come la brand safety, la brand policy, viewability e misurazione delle audience, temi che in parte ha affrontato in collaborazione con le altre associazioni rappresentanti il mercato nella realizzazione del “Libro Bianco sulla Comunicazione Digitale”.

Fcp-Assointernet e Teads puntano ad implementare la realizzazione di progetti per inserzionisti sia per gi editori, spiega una nota. “Partecipare attivamente a questo tavolo di lavoro”, ha dichiarato Dario Caiazzo, managing director di Teads, “ci consente di rinnovare il mercato e le sue best practice seguendo le evoluzioni tecnologiche e creando sempre più valore qualitativo”.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Identità Golose: edizione numero 15 a Milano con 140 chef

Identità Golose: edizione numero 15 a Milano con 140 chef

Alle 18.30 a Roma, Giuseppe Di Piazza presenta il nuovo romanzo ‘Il movente della vittima’

Alle 18.30 a Roma, Giuseppe Di Piazza presenta il nuovo romanzo ‘Il movente della vittima’

Starbene cambia look e affida la produzione di nuovi contenuti a dodici ‘social ambassador’

Starbene cambia look e affida la produzione di nuovi contenuti a dodici ‘social ambassador’