Malagò: è Mornati l’uomo indicato dal Coni per il cda di Sport e Salute

“La persona indicata dal Coni per far parte del cda di Sport e Salute, solo per gli argomenti di pertinenza del Coni e sui contributi alle federazioni, è il segretario generale del Coni, Carlo Mornati”. Così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, a margine della Giunta nazionale.

Giovanni Malagò (Foto ANSA/ETTORE FERRARI)

Malagò – che secondo quanto riferisce Ansa ha anche annunciato la richiesta da parte della Giunta di invitare i due sottosegretari Giorgetti e Valente a una delle prossime riunioni di marzo – ha detto che il cda “si insedierà quando consegnano i bilanci i precedenti cda, in prorogatio fino al 30 giugno. Presumo che a tutti gli effetti l’operatività ci sarà dal primo di luglio”. E ha aggiunto: “prima le persone saranno operative e prima inizieremo a fare ragionamenti sui tanti temi e il perimetro di Sport e Salute. Su 221 domande per la presidenza, ora devono fare attività di valutazione e screening. Da parte del governo mi è parso di capire che c’è la volontà di avere una valutazione prima possibile”.

“Che tipo di profilo mi aspetto?”, ha proseguito Malagò: “non ho preferenze, per me quello che conta è che ci sia dialogo e confronto”.

Sui prossimi step amministrativi in questo momento di transizione, ha spiegato il segretario generale del Coni Carlo Mornati: “la priorità ora è fare il bilancio dell’Ente, tutti gli enti finanziati vanno avanti con l’attività ordinaria per tutto il 2019. Ad oggi la macchina funziona ma con un po’ più di lentezza perché devi concordare tutto prima con l’interlocutore”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Agcom: multa da 2,4 milioni a Sky per il pacchetto Calcio. La pay annuncia ricorso al Tar: agito nel rispetto delle norme

Agcom: multa da 2,4 milioni a Sky per il pacchetto Calcio. La pay annuncia ricorso al Tar: agito nel rispetto delle norme

Stati generali editoria: circa 800 risposte alla consultazione pubblica. Libertà, tutela minori e privacy i temi meno sentiti. Vincono i soldi

Stati generali editoria: circa 800 risposte alla consultazione pubblica. Libertà, tutela minori e privacy i temi meno sentiti. Vincono i soldi

Copyright, ricorso della Polonia alla Corte Ue contro la direttiva: rischio censura preventiva

Copyright, ricorso della Polonia alla Corte Ue contro la direttiva: rischio censura preventiva