Amart presenta a Milano la mostra a favore dell’antiquariato. Con nove collezionisti eccellenti

Nove personaggi, con le ultime generazioni di famiglia – figli, nipoti, fratelli, sorelle più giovani – si sono fatti ritrarre da Maki Galimberti per una campagna (in arrivo su Corriere della Sera, Arte, Antiquariato e Giornale dell’Arte) volta a far conoscere un collezionismo importante: quello dell’antiquariato. Che non delude mai, anche come forma di investimento. I nomi noti, della buona società di Milano e Roma, hanno prestato gratuitamente la loro immagine: ciò che avrrebbero potuto incassare come “modelli” va al Poldi Pezzoli, casa museo milanese, e al Fai, Fondo italiano per l’ambiente.

Domenico Piva con il figlio Giuseppe e il nipote Alessandro

La campagna è stata la novità presentata oggi 27 febbraio 2019 durante la conferenza stampa a Palazzo Bovara, Milano, che ha annunciato la prossima mostra “Amart 2019 – Antiquari milanesi per l’arte”, allestita al Palazzo della Permanente, sempre a Milano, dall’8 al 12 maggio 2019. “L’unica mostra di settore”, ha ricordato il presidente Domenico Piva, “organizzata direttamente dagli antiquari”. Alla campagna di comunicazione, curata da Paolo Landi e realizzata al Superstudio di Milano, il prossimo numero di Prima Comunicazione dedica un servizio, con un’intervista all’antiquario Domenico Piva. Che spiega i segreti di una passione diffusa anche tra i giovani, un segmento al quale proprio la nuova iniziativa di Amart si rivolge con attenzione.

Urbano Cairo con la figlia Cristina

I personaggi ritratti sono Urbano Cairo con la figlia Cristina; Claudia e Melusine Ruspoli; i fratelli Francesco e Filippo Mondadori con Ludovica Bonini; Anna Cataldi con la figlia Guya Falck; Olivia Salvati e Polimnia Attolico Trivulzio; Carla Milesi di Gresy con la nipote Ludovica; Fabrizia Caracciolo; Anna Gastel con il figlio Guido Taroni; Domenico Piva con il figlio Giuseppe e il nipote Leonardo.

Francesco e Filippo Mondadori con Ludovica Bonini

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Agcom: multa da 2,4 milioni a Sky per il pacchetto Calcio. La pay annuncia ricorso al Tar: agito nel rispetto delle norme

Agcom: multa da 2,4 milioni a Sky per il pacchetto Calcio. La pay annuncia ricorso al Tar: agito nel rispetto delle norme

Stati generali editoria: circa 800 risposte alla consultazione pubblica. Libertà, tutela minori e privacy i temi meno sentiti. Vincono i soldi

Stati generali editoria: circa 800 risposte alla consultazione pubblica. Libertà, tutela minori e privacy i temi meno sentiti. Vincono i soldi

Copyright, ricorso della Polonia alla Corte Ue contro la direttiva: rischio censura preventiva

Copyright, ricorso della Polonia alla Corte Ue contro la direttiva: rischio censura preventiva