Incontro Fieg-Crimi. Credito d’imposta su pubblicità, sostegno abbonamenti e riequilibrare mercato adv tra i temi discussi

Il Presidente della Federazione Italiana Editori Giornali, Andrea Riffeser Monti, ha incontrato il sottosegretario con delega all’Informazione e all’Editoria Vito Crimi.Nel corso dell’incontro, spiega una nota Fieg, Riffeser “ha prospettato interventi volti a contrastare la profonda crisi dell’editoria giornalistica e a promuovere l’informazione di qualità”.

“In particolare, il Presidente della Fieg, continua la nota, si è soffermato sulla necessità di rifinanziare il credito d’imposta sugli investimenti pubblicitari incrementali sulla stampa per il 2019”, ribadendo poi “l’importanza di azioni adeguate di promozione della lettura, attraverso il sostegno attivo alla domanda di abbonamenti a quotidiani e periodici anche online”.
“Il confronto è proseguito sulla necessità di regole per il riequilibrio del mercato pubblicitario”.

Nella foto, a sinistra Vito Crimi; a destra Andrea Riffeser Monti (collage foto Ansa)

“Riffeser ha ribadito l’esigenza di un adeguamento generazionale nelle redazioni giornalistiche per garantire una informazione di qualità. È stata poi convenuta la necessità di forme di sostegno alle edicole per garantire l’accesso all’informazione stampata sempre e ovunque.”

“Di particolare attualità la proposta per una significativa campagna di comunicazione congiunta della stampa con le istituzioni per la promozione della partecipazione dei cittadini al voto”.

“Nel ringraziare il Sottosegretario Crimi per il positivo e costruttivo dialogo, il Presidente della Fieg ha, infine, sottolineato la necessità di interventi urgenti, anche in vista del confronto del Governo con tutta la filiera dell’informazione”, si legge in conclusione.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Menlo Park si affida ai giornalisti per selezionale alcuni contenuti nel nuovo News Tab

Menlo Park si affida ai giornalisti per selezionale alcuni contenuti nel nuovo News Tab

News Corp al lavoro su un aggregatore di news per rispondere alle preoccupazioni degli editori su Google e Fb

News Corp al lavoro su un aggregatore di news per rispondere alle preoccupazioni degli editori su Google e Fb

Hong Kong, anche YouTube chiude 210 canali che diffondevano fake news sulle proteste

Hong Kong, anche YouTube chiude 210 canali che diffondevano fake news sulle proteste