Mondadori, nuovi lanci e innovazioni nel digitale. Mandelli: ricavi digital al 32% della raccolta – VIDEO INTERVISTA

Mondadori è alla vigilia di importanti lanci e innovazioni nel digitale, dove ha iniziato un percorso di crescita nel giugno 2016 con l’acquisto di Banzai Media che l’ha portato ad essere oggi il primo editore digitale italiano con 30 siti web, 130 profili social (con 26,3 milioni di fan), 26,5 milioni di utenti unici al mese (Audiweb, novembre 2018) e un team di 180 persone che lavora ai contenuti, ai video, al marketing, al design, ai data e allo sviluppo tecnologico.

Carlo Mandelli e Andrea Santagata

Carlo Mandelli e Andrea Santagata

“Oggi ci definiamo un mass media digitale verticale, perché nei mercati in cui siamo leader – food, femminili, salute e benessere, design – riusciamo ad essere verticali con numeri da mass market”, dice Andrea Santagata, vice direttore generale periodici Italia e da febbraio anche chief innovation officer del gruppo, che ha anticipato le novità assieme al direttore generale dei periodici Carlo Mandelli, che precisa: “Nel 2018 il fatturato digitale si è avvicinato ai 40 milioni e nella torta della nostra raccolta pubblicitaria è salito dal 27% dell’anno precedente al 32%”.

VIDEO: Andrea Santagata, vice direttore generale periodici Italia e chief innovation officer della Mondadori, spiega il concetto di vertical media.

Si parte a marzo con il nuovo sito del maschile Icon che al suo interno avrà il nuovo canale Icon Wheels sulle auto di lusso. In aprile in coincidenza con il Salone del mobile saranno rinnovati i siti di Interni e Icon Design, ma soprattutto sarà rivisto e arricchito Giallozafferno.it, punta di diamante del digitale di Mondadori. Il sito di cucina ospiterà il nuovo canale Benessere con 4mila ricette che indicano calorie, valori nutrizionali, possibili intolleranze; inoltre sarà, spiega Santagata, “il primo sito vocale in Europa, con Google Assistant integrato”.

VIDEO: Santagata racconta il sistema di Giallozafferano.it

Dopo l’estate Donna Moderna lancerà un social magazine dedicato al beauty, pensato per le millenial e anche realizzato da loro, con quattro influencer e un nuovo team editoriale che produrranno video originali per una diffusione soprattutto su Instagram. A settembre toccherà al sito Mypersonaltrainer, con una rivisitazione completa su tutti i suoi touchpoint, una svolta decisa verso i video, il convolgimento di fitness influencer.

VIDEO: Santagata spiega le linee di sviluppo strategico del digitale

“Negli ultimi due anni abbiamo lavorato per rendere i nostri brand dei sistemi multimediali articolati su carta, web, social, app, smart speaker, tv, eventi”, spiega Mandelli. Il modello di business che ci permette di rispondere alle opportunità di crescita e di continuare a innovare è fondato sullo sviluppo nei linguaggi e nei sistemi di ingaggio degli utenti: dall’uso del video alla valorizzazione dei nuovi talenti della Rete come influencer e youtuber, al presidio di tutti i touchpoint”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, Crimi: obiettivo riforma di “grande respiro”. Conte: verso un sistema più “efficiente e rigoroso”

Editoria, Crimi: obiettivo riforma di “grande respiro”. Conte: verso un sistema più “efficiente e rigoroso”

Copyright, appello dal vicepresidente Ue Ansip: sostegno alla riforma. Testo diverso da quello di luglio: non è macchina da censura

Copyright, appello dal vicepresidente Ue Ansip: sostegno alla riforma. Testo diverso da quello di luglio: non è macchina da censura

Rai: all’esame del Cda la riorganizzazione della Corporate e la nuova direzione generale

Rai: all’esame del Cda la riorganizzazione della Corporate e la nuova direzione generale