Rai: Barachini convoca “con cortese sollecitudine” in Vigilanza Salini su violazioni del pluralismo

Condividi

Dopo il richiamo dell’Agcom per il rispetto del pluralismo nell’informazione nella campagna per europee e amministrative, il presidente della Commissione di Vigilanza, Alberto Barachini, ha convocato l’ad Rai Fabrizio Salini.

Nella lettera di convocazione si citano anche i riscontri giunti alla bicamerale “per il tramite dell’Osservatorio di Pavia, sulla presenza di esponenti politici in varie trasmissioni”.

Il presidente della Vigilanza Rai, Alberto Barachini (foto ANSA/CLAUDIO PERI)

Nell’audizione sarà affrontato anche il tema del piano industriale che sarà a breve sottoposto all’approvazione del cda, il prossimo 6 marzo.

“A nome della Commissione che ho l’onore di presiedere, le richiedo con cortese sollecitudine la disponibilità ad una sua audizione”, si legge nella missiva inviata da Barachini a Salini. Di seguito ecco il testo completo.

La lettera inviata dal presidente della Vigilanza, Barachini, all’ad Rai Salini

A proposito del piano industriale dell’ad Salini, rispetto alle notizie di stampa che ne anticipano la fisionomia, il deputato Pd e segretario della Commissione di Vigilanza, Michele Anzaldi, ha detto: “Non ho ancora visto il piano di Salini, ma, per quanto riguarda il capitolo news e l’idea della newsroom, ricordo che esiste un piano già votato e approvato di creazione di due newsroom che non è stato messo in pratica né durante la gestione di Gubitosi né da quella successiva”.

“In compenso, ha rimarcato, adesso sono stati già nominati i direttori ed aumentati i vice direttori: una riorganizzazione che preveda altre direzioni andrebbe contro il contratto di servizio che obbliga ad una riduzione delle figure apicali”.