Sole 24 Ore, i Cdr: l’azienda intervenga con azioni di responsabilità per tutelare interessi di gruppo e lavoratori

“L’azienda eserciti l’azione di responsabilità nei confronti dei responsabili a tutela degli interessi del gruppo e dei lavoratori”. Lo chiedono in un comunicato sindacale i Cdr di Sole 24 Ore, Radiocor Plus e Radio 24, all’indomani della notizia del rinvio a giudizio da parte della procura di Milano per gli ex vertici del gruppo editoriale Roberto Napoletano, Donatella Treu e Benito Benedini, e della stessa società, nell’inchiesta sui conti del 2015.

“I reati contestati sono false comunicazioni sociali e aggiotaggio informativo. Per la società, il rischio è quello di dovere pagare una sanzione pecuniaria a causa della disciplina sulla responsabilità amministrativa degli enti”, rilevano i Cdr.

(il comunicato dei Cdr, pubblicato il 28 febbraio sul ‘Sole 24 Ore’)

“La notizia, ricordano poi, arriva a pochi giorni dalla richiesta di sanzioni amministrative, per la medesima vicenda, formulata a Consob da parte dell’Ufficio competente della stessa Commissione (tra l’altro, con multa per l’azienda di 140 mila euro, oltre all’obbligo di rispondere in solido per le sanzioni chieste per i suoi ex vertici in caso di incapienza)”

“Tutto ciò, come scritto più volte in vari comunicati, rende quanto mai urgente che l’azienda eserciti l’azione di responsabilità nei confronti dei responsabili a tutela degli interessi del gruppo e dei lavoratori”, concludono.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Coronavirus, Copasir: fake news virali contro Italia. Sfruttata la pandemia per destabilizzare l’Occidente

Coronavirus, Copasir: fake news virali contro Italia. Sfruttata la pandemia per destabilizzare l’Occidente

Velenose reazioni al trasloco di Lerner al ‘Fatto’  “giornale finalmente senza padroni”

Velenose reazioni al trasloco di Lerner al ‘Fatto’ “giornale finalmente senza padroni”

Twitter ‘etichetta’ Trump e rimanda a informazioni verificate. L’ira del presidente Usa: interferisce su voto e libertà di parola

Twitter ‘etichetta’ Trump e rimanda a informazioni verificate. L’ira del presidente Usa: interferisce su voto e libertà di parola