Santoro attacca i parlamentari Leghisti: usate indiscrezioni per costringere la Rai a bloccarmi

Quella della Lega “è un’iniziativa senza precedenti. Non solleva, infatti, obiezioni di merito su fatti, accordi reali o (cosa che sarebbe comunque grave) trattative in corso. In assenza di qualsiasi notizia di stampa sull’argomento, utilizza voci di corridoio per diffondere falsi allarmi e costringere la Rai a chiudermi la porta in faccia”. Ad affermarlo Michele Santoro, che ha scritto ai presidenti di Camera, Rai e Vigilanza lamentando una lesione del diritto del lavoro.

Michele Santoto (foto Olycom)

A provocare la reazione del giornalista, il quesito che i parlamentari leghisti hanno presentato sulle “indiscrezioni” su una sua eventuale collaborazione con Rai2 per condurre, prestare la sua consulenza o produrre il programma “Popolo Sovrano” o un altro format simile.

Sulla vicenda erano intervenuti anche dalla rete, confermando l’incontro tra Freccero e Santoro, ma smentendo che ci fossero accordi “sul tavolo per il ritorno del giornalista su Rai2 o progetti concreti in partenza”.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Copyright, sottosegretario Vacca (M5s): risposta sbagliata a giusto problema. Favorisce i grandi gruppi editoriali a discapito dei piccoli

Copyright, sottosegretario Vacca (M5s): risposta sbagliata a giusto problema. Favorisce i grandi gruppi editoriali a discapito dei piccoli

Cairo Communication: nel 2018 utile a 60,3 milioni, in crescita del 19,5%. Proposto dividendo a 0,14 euro

Cairo Communication: nel 2018 utile a 60,3 milioni, in crescita del 19,5%. Proposto dividendo a 0,14 euro

Lucetta Scaraffia e la redazione di Donne Chiesa Mondo lasciano in blocco l’inserto mensile dell’Osservatore Romano

Lucetta Scaraffia e la redazione di Donne Chiesa Mondo lasciano in blocco l’inserto mensile dell’Osservatore Romano