Inpgi: il Cda chiede un incontro al presidente Mattarella, a Conte e ai ministri Di Maio e Tria

La presidente dell’Inpgi, Marina Macelloni, a nome dell’intero consiglio di amministrazione e del collegio sindacale dell’Istituto, il 7 marzo ha chiesto un incontro urgente al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ai ministri del Lavoro, Luigi Di Maio, e dell’Economia, Giovanni Tria.

Lo scopo dell’iniziativa, spiega una nota Inpgi, è quello di illustrare il particolare andamento della gestione previdenziale dell’ente, alla luce dei profondi processi di trasformazione che stanno interessando la professione giornalistica e le relative conseguenze sul piano previdenziale.

Marina Macelloni, presidente Inpgi (Foto: Primaonline.it)

“Negli ultimi mesi il cda dell’Inpgi ha lavorato ad una ipotesi di soluzione idonea a mettere in piena sicurezza l’Ente, vittima di squilibri strutturali ben compresi dalla sensibilità del Sottosegretario Durigon, che sin dal mese di ottobre si è interessato della situazione”, ha commentato la presidente Macelloni. “Riteniamo doveroso da parte nostra illustrare ai massimi vertici dello Stato la situazione dell’Inpgi, nella sicura speranza che la nostra richiesta possa trovare accoglimento, anche in ragione dell’alto valore che il sistema previdenziale riveste nella vita di tutti i cittadini, giornalisti o meno”.

La proposta è in queste ore al vaglio del Parlamento grazie all’emendamento presentato dal gruppo parlamentare della Lega (primo firmatario Massimiliano Capitanio) al decretone attualmente all’esame della Camera.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Agcom: multa da 2,4 milioni a Sky per il pacchetto Calcio. La pay annuncia ricorso al Tar: agito nel rispetto delle norme

Agcom: multa da 2,4 milioni a Sky per il pacchetto Calcio. La pay annuncia ricorso al Tar: agito nel rispetto delle norme

Stati generali editoria: circa 800 risposte alla consultazione pubblica. Libertà, tutela minori e privacy i temi meno sentiti. Vincono i soldi

Stati generali editoria: circa 800 risposte alla consultazione pubblica. Libertà, tutela minori e privacy i temi meno sentiti. Vincono i soldi

Copyright, ricorso della Polonia alla Corte Ue contro la direttiva: rischio censura preventiva

Copyright, ricorso della Polonia alla Corte Ue contro la direttiva: rischio censura preventiva