- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

‘Cosa voglio di più’: Elle lancia un sondaggio e si fa portavoce del mondo femminile

‘Cosa voglio di più’, questo è il nome dell’inchiesta multipiattaforma lanciata da Elle e rivolta alle donne per comprendere le loro idee, i loro desideri, le tendenze e le ambizioni. Si tratta di un percorso che durerà otto mesi e che presenterà i suoi risultati conclusivi in occasione di Elle Active (9 e10 novembre 2019) all’università Bicocca di Milano.

A stimolare il dibattito e il confronto per tutto il 2019 saranno sondaggi di opinione mensili su sito e profili social che coinvolgeranno tutta l’audience legata a Elle. Ci saranno anche inchieste ed approfondimenti disponibili sul magazine con esperti che analizzeranno la percezione femminile in Italia.

[1]

Come sottolinea la nota stampa, a supporto del progetto c’è la ricerca condotta da Lexis Ricerche su un campione rappresentativo, composto da donne comprese tra i 20 e i 50 anni per un totale di 1500 donne, che sono state intervistate su desideri, sogni e ambizioni, della vita pubblica e privata. L’iniziativa coinvolgerà in parallelo anche tutte le altre piattaforme di Hearst, la casa editrice a cui Elle appartiene.

“Le ricerche di solito fotografano il presente” scrive il direttore Maria Elena Viola sull’editoriale del numero in edicola, “la nostra ha l’ambizione di fotografare il futuro che ci piacerebbe. Non come puro esercizio teorico, ma con l’intento di cambiare concretamente le cose. Facendo anche appello alle Istituzioni se serve. A noi interessa davvero sapere come state”.

[2]

Tavole rotonde, conferenze e incontri organizzati in diverse città italiane, saranno l’occasione per confrontarsi dal vivo sui temi che animano l’iniziativa ‘Cosa voglio di più’. Ogni tappa, moderata dal direttore Maria Elena Viola, vedrà il coinvolgimento di istituzioni e associazioni femminili, nazionali e locali, per creare un network tutto al femminile in cui scambiare esperienze. Questa iniziativa permette nuovamente ad Elle di farsi portavoce delle donne, cercando di delineare le caratteristiche del presente e capire quali sono le loro prospettive per il futuro.