Rai, Anzaldi: Salini mercoledì in Vigilanza per chiarire sull’incontro con Salvini

“Sull’incontro con il leader della Lega Salvini, anche alla presenza di Foa che si conferma la figura più lontana che possa esistere dal presidente di garanzia, e sullo scandalo del conflitto di interessi su Raicom e il canale in inglese l’amministratore delegato della Rai Salini dovrà rispondere mercoledì prossimo in commissione di Vigilanza: l’ufficio di presidenza ha deciso di convocarlo subito, come già anticipato nei giorni scorsi”. Lo scrive su Facebook il deputato del Partito democratico e segretario della commissione di Vigilanza Rai, Michele Anzaldi.

“E Salini dovrà presentarsi – prosegue Anzaldi – con tutte le risposte precise e puntuali, perché la commissione gli farà pervenire quesiti e domande prima della sua audizione. Dovrà chiarire anche sulla proliferazione delle direzioni che contraddice il Contratto di Servizio, sull’aumento dei costi, sulle ripetute violazioni del pluralismo che hanno portato a due richiami dell’Agcom, sul commissariamento politico di tutta l’informazione Rai. Mentre la commissione fa la sua parte, mi auguro che anche i consiglieri di amministrazione che hanno denunciato i conflitti di interessi nel nuovo Piano industriale appena approvato siano conseguenti e presentino denuncia al Tar, per chiedere l’immediata sospensione del Piano”.

6 marzo 2019

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La potente manager cinese Jie Sun (Ctrip) firma accordi con Aeroporti di Roma, Trenitalia e Musei Ferrari

La potente manager cinese Jie Sun (Ctrip) firma accordi con Aeroporti di Roma, Trenitalia e Musei Ferrari

Stati Generali Editoria, Crimi: obiettivo riforma strutturale importante e necessaria per un comparto cruciale

Stati Generali Editoria, Crimi: obiettivo riforma strutturale importante e necessaria per un comparto cruciale

Stati Generali Editoria, Lorusso: al via col piede sbagliato. Affossate proposte per Inpgi e contrasto precariato

Stati Generali Editoria, Lorusso: al via col piede sbagliato. Affossate proposte per Inpgi e contrasto precariato