Crimi: a breve gli Stati Generali dell’editoria. Evento aperto ad ampia partecipazione, non solo ai soliti soggetti

“A breve partiranno gli stati generali dell’editoria. Sarà un momento di grande partecipazione pubblica”. Lo ha detto il sottosegretario all’Editoria, Vito Crimi, in occasione dell’apertura dei workshop organizzati dal Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria, nell’ambito della Settimana dell’Amministrazione Aperta.

“Non vogliamo che partecipino solo i soggetti che sono stati predominanti finora, ma vogliamo che siano presenti tutti gli attori del settore”, ha spiegato l’esponente M5S.

Il confronto dovrebbe partire nell’ultima settimana di marzo.

Vito Crimi (Foto ANSA/MAURIZIO BRAMBATTI)

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Copyright, gli editori a Strasburgo: dite sì alla direttiva. L’Europa ha bisogno di stampa libera

Copyright, gli editori a Strasburgo: dite sì alla direttiva. L’Europa ha bisogno di stampa libera

Terna, investimenti in Italia per 6,2 miliardi di euro, il piano più importante di sempre

Terna, investimenti in Italia per 6,2 miliardi di euro, il piano più importante di sempre

Apple: New York Times e Washington Post non saranno nel nuovo servizio di news. Tra le testate big presente il Wall Street Journal

Apple: New York Times e Washington Post non saranno nel nuovo servizio di news. Tra le testate big presente il Wall Street Journal