De Benedetti semplifica la catena, Cir incorporata in Cofide. Rodolfo De Benedetti: struttura coerente con evoluzione del mercato

I consigli di amministrazione di Cir-Compagnie Industriali Riunite e di Cofide-Gruppo De Benedetti, presieduti da Rodolfo De Benedetti, hanno esaminato e approvato il progetto di fusione per incorporazione della controllata Cir nella controllante Cofide. Il rapporto di cambio è di 2,01 nuove azioni Cofide per una azione Cir. Lo rende noto un comunicato congiunto.

Monica Mondardini e Rodolfo De Benedetti

Monica Mondardini e Rodolfo De Benedetti

“La fusione rappresenta una svolta molto importante per il nostro gruppo – spiega il presidente, Rodolfo De Benedetti – e ci consentirà di semplificarne la struttura societaria e renderla coerente con l’evoluzione del mercato, nell’interesse degli azionisti di Cir e di Cofide. La nuova holding confermerà la focalizzazione sulle attività industriali e si chiamerà Cir”.
“Con l’amministratore delegato Monica Mondardini proseguiremo il percorso di creazione di valore per tutti gli azionisti e di consolidamento e crescita delle nostre partecipazioni strategiche”, conclude De Benedetti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il Team Sky diventa Ineos a partire dal 1° maggio. Debutto al Tour dello Yorkshire

Foa: al lavoro per una Rai orgogliosa delle proprie tradizioni, ma aperta ai giovani e al mondo

Rai: nuovo rinvio per l’audizione in vigilanza del presidente Foa e dell’ad Salini