I cinque spot più popolari su YouTube a febbraio

E’ lo spot di Sensodyne ‘La città più fredda del mondo’ il video più popolare su Youtube a febbraio. Protagonisti gli abitanti della freddissima Yakusk, dove le temperature scendono sotto i – 72 gradi, che scelgono il dentifricio per chi ha i denti sensibili.

Alle sue spalle il video Nuovo Oreo Golden, dedicato ai biscotti che da neri diventano ‘Gold’, per il nuovo gusto vaniglia. Terza piazza per Nike – Nulla Può Fermarci di Nike. “Se non ti fermi davanti a niente, anche un sogno assurdo diventa possibile”, è lo slogan promosso dalla campionessa di scherma Bebe Vio, la calciatrice della Juventus e della nazionale Italiana Sara Gama e altre sportive, che mostrano come con la tenacia si possano realizzare sogni impossibili.

Completano la cinquina le Linguine Voiello, in uno spot con la ricetta dello chef stellato Antonino Cannavacciuolo, e le Gocciole con la domanda quiz: Qual è il ballo che piace agli scimpanzé? L’Orango – Tango.

La classifica è stata determinata utilizzando alcuni dei segnali di gradimento più significativi espressi dagli utenti su YouTube tra cui: il numero di visualizzazioni nel nostro Paese, la percentuale di visualizzazione di ciascuna pubblicità e il rapporto tra visualizzazioni organiche e visualizzazioni a pagamento.

Ecco i video:
1- La città più fredda del mondo di Sensodyne (Agenzia media: Publicis, Grey)

2- Nuovo Oreo Golden di Oreo Cookie (Agenzia media: Carat)

3- Nike – Nulla Può Fermarci di Nike (agenzia media: Mindshare; Wieden & Kennedy)

4- Linguine Voiello con pesce bandiera e finocchietto – La ricetta dello Chef Cannavacciuolo di Voiello (Agenzia media: OMD, The Big Now)

5- Gocciole Quiz – Qual è il ballo che piace agli scimpanzé? di Gocciole Pavesi (Agenzia media: OMD; Nadler Larimer & Martinelli)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Snapchat in trattativa con le case discografiche per l’utilizzo della musica nei post

Snapchat in trattativa con le case discografiche per l’utilizzo della musica nei post

Rai, l’ambasciata svedese protesta per un servizio del Tg2: “troppi errori”. La replica: fatto chiarito, noi corretti

Rai, l’ambasciata svedese protesta per un servizio del Tg2: “troppi errori”. La replica: fatto chiarito, noi corretti

Radio Radicale si appella al presidente della Repubblica. Il Cdr: non è questione di una singola testata, in gioco la democrazia

Radio Radicale si appella al presidente della Repubblica. Il Cdr: non è questione di una singola testata, in gioco la democrazia