Rai, Delrio e Marcucci accolgono l’appello di Anzaldi: il Pd diserterà le sedute di Vigilanza con Foa

Giovedì è in programma in Vigilanza l’audizione del presidente Marcello Foa e di Fabrizio Salini. Il parlamentare Pd e segretario della bicamerale, Michele Anzaldi, ha scritto ai capigruppo del Partito Democratico (Graziano Delrio, Andrea Marcucci e Davide Faraone), chiedendo di “valutare di  disertare le sedute della Commissione, a partire quindi da quella di  giovedì, ogni qualvolta sia prevista la presenza del Presidente della Rai, sino a quando non sarà accolta la richiesta di accesso alle schede  di votazione inspiegabilmente secretate”.

Il motivo della presa di posizione di Anzaldi è dovuto alla “mai chiarita vicenda dell’elezione di Foa”, sulla quale, rimarca il parlamentare, “ci viene negato l’accesso agli atti, e alla luce dell’arroganza di questa Rai, che non rispetta il pluralismo e neppure il Parlamento”.

Michele Anzaldi(foto ANSA/GIUSEPPE LAMI)

“Credo che non ci siano le condizioni per vedere la partecipazione dei nostri commissari all’audizione”, ha rimarcato, ricordando come da mesi sia stata richiesta la visione delle “schede della seconda votazione su Foa, peraltro da considerarsi illegittima secondo diversi autorevoli pareri  legali”. “Finora queste schede sono state tenute secretate, mentre Foa  in più occasioni ha confermato di essere ciò che di più lontano ci sia  da un presidente di garanzia”.

Dal Pd, ha ricordato ancora Anzaldi è stata richiesta “la convocazione di  Salini, non di Foa, per avere chiarimenti sul Piano industriale, sul  rispetto della deontologia professionale nell’informazione, sulle
continue violazioni del pluralismo, sull’incontro che ci sarebbe stato  con il ministro dell’Interno Salvini alla vigilia della presentazione in  Cda del Piano Industriale e dell’Informazione (caso senza precedenti).
Temi già inoltrati all’ad Salini, che dovrà rispondere a inizio seduta  punto per punto, senza ulteriori solleciti”.

“Nel frattempo, però, abbiamo  scoperto che la Rai ha inviato alla Vigilanza un Piano dell’Informazione
dimezzato, un documento tagliato dei contenuti più importanti (i  risvolti economici e finanziari), e dopo un preciso sollecito della  commissione ad integrare la Rai si è rifiutata di far pervenire la  documentazione”.

“Ma non c’è solo questo caso: da settimane ho chiesto i dati dettagliati  dell’Osservatorio di Pavia riferiti ai leader, non soltanto ai partiti,  ma questi dati (che vedrebbero l’occupazione prima di tutti di Salvini e
poi di Conte e Di Maio in tutte le tipologie di trasmissione) ci vengono  negati”, ha segnalato ancora in conclusione.

Delrio-Marcucci: il Pd diserterà le sedute di Vigilanza con Foa

“Il Pd disertera’ tutte le sedute della Vigilanza, a partire dalla prossima di giovedi’, che prevedano la presenza del Presidente della RAI Marcello Foa. Aspettiamo da mesi chiarimenti sulle modalita’ della sua elezione e sul conseguente mancato accesso agli atti”. Lo dichiarano i capigruppo del Pd alla Camera ed al Senato Graziano Delrio ed Andrea Marcucci, che accolgono la proposta del collega Michele Anzaldi, segretario della Vigilanza. “Lasceremo in commissione ad interrogare Foa un solo componente del Pd per esternare i motivi della nostra protesta e per reiterare la nostra richiesta fino ad oggi inevasa”, aggiungono i presidenti dei parlamentari dem. (RAI/ Dire)

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rai, è morta Ida Colucci, ex direttrice del Tg2

Rai, è morta Ida Colucci, ex direttrice del Tg2

Verizon cede la piattaforma di blog Tumblr a WordPress

Verizon cede la piattaforma di blog Tumblr a WordPress

Cairo, Starace, Elkann i manager con la miglior reputazione web a luglio

Cairo, Starace, Elkann i manager con la miglior reputazione web a luglio