Gedi News Network si riorganizza. Moroni amplia le sue responsabilità

Marco Moroni è stato nominato amministratore delegato e direttore generale di Gedi News Network, la società di Gedi Gruppo Editoriale che concentra tutte le testate quotidiane del gruppo esclusa La Repubblica. Moroni è un veterano di questo lavoro essendosene occupato da anni prima della fusione del Gruppo Espresso e di Itedi. Presidente di Gnn rimane Luigi Vanetti.

Marco Moroni ad e dg Gedi News Network

La nomina rientra nella decisione del cda del gruppo Gedi di dare una nuova governance a Gnn per contenere i costi, favorire le sinergie, standardizzare processi di gestione, garantire una maggiore qualità e omogeneità dei contenuti delle testate.

La nuova organizzazione prevede la creazione della Divisione operativa La Stampa, gestita direttamente da Moroni. La Divisione operativa Nord Ovest gestirà Il Secolo XIX e Il Tirreno e sarà affidata con il ruolo di consigliere preposto a Raffaele Serrao. Confermati nelle posizioni di consiglieri preposti Fabiano Begal per la Divisione operativa Nord Est, e Lorenzo Bertoli, per la divisione operativa Lombardia Emilia. Serrao, Begal e Bertoli risponderanno all’ad Moroni.

Tra le novità consistenti anche la nuova funzione ‎Amministrazione, Bilancio e Controllo, Paride Morotti responsabile, che risponderà funzionalmente all’ad e gerarchicamente alla direzione di Gruppo. Uguale il rapporto per Monica Carazza responsabile del Servizio Legale di Gnn, e per Alessandro Bianco, responsabile della funzione Risorse umane.

Nuovissima la carica affidata a Maurizio Scanavino, ingegnere che ha svolto diversi incarichi di vertice ai tempi dell’Editoriale la Stampa e anche al Secolo XIX, che con la fusione e la nascita di Gedi News Network era stato nominato ad della Divisione Stampa e Secolo XIX, in un modello di doppia gestione con Moroni. Adesso si è deciso di concentrare il potere in un unico ad e Scanavino assume una nuovissima responsabilità per “sviluppare nuovi modelli distributivi per i giornali del Gruppo Gedi e individuare e promuovere iniziative di corporate publishing”, come è scritto nella disposizione organizzativa. 2/2019 firmata da Laura Cioli, amministratore delegato di Gedi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Mise: chi si insedierà negli uffici di Largo Brazzà? Apertissima la partita per la delega alle tlc

Mise: chi si insedierà negli uffici di Largo Brazzà? Apertissima la partita per la delega alle tlc

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino,  devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino, devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile