Mediaset, Ps Berlusconi: pronti a sfide internazionali; con i big digitali che mangiano pubblicità ci aspetta un futuro ‘da battaglia’

“Mediaset chiude il bilancio 2018 con alle spalle un grande lavoro”. Lo ha detto Pier Silvio Berlusconi, ad e vicepresidente del Gruppo Mediaset, ai microfoni di Tgcom24. “Abbiamo intenzione di continuare a investire – questo fa parte del nostro dna – e siamo pronti anche a sfide internazionali. Mediaset è leader nel settore della televisione e dei media non solo in Italia ma già in Spagna e ora stiamo affrontando ulteriori progetti che spero a breve diventeranno concreti”, ha aggiunto.

Pier Silvio Berlusconi (foto uff stampa Mediaset)

Pier Silvio Berlusconi (foto uff stampa Mediaset)

“Per noi è stato un anno di grande impegno, abbiamo fatto tante cose. Tra le più importanti: abbiamo lanciato due nuovi canali tematici, acquistato un’altra radio (radio Montecarlo) – che porta RadioMediaset a essere leader in Italia in ambito radiofonico – e abbiamo trasmesso i mondiali di calcio in maniera completamente gratuita per il pubblico italiano. Insomma tante cose in cui Mediaset ha investito, ha anche rischiato e questo è particolarmente rilevante in un momento di economia molto incerto. Tutto questo lavoro ci ha portato a chiudere un bilancio con dei risultati davvero positivi”, ha poi sottolineato.

Il vicepresidente e ad del Gruppo Mediaset ha poi annunciato un futuro “da battaglia”: “Il futuro di chi fa l’editore è un futuro complicato, ancora di più nel nostro Paese, dove c’è un’economia che rimane incerta e tantissima concorrenza. Concorrenza che è anche drogata dai giganti di Internet, queste enormi multinazionali che mangiano fette di pubblicità in Italia (che è la nostra unica fonte di vita) ma non creano occupazione e non pagano le tasse. Quindi ci aspetta un futuro ‘da battaglia’, ma noi di Mediaset abbiamo intenzione di continuare a investire”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Radio Radicale si appella al presidente della Repubblica. Il Cdr: non è questione di una singola testata, in gioco la democrazia

Radio Radicale si appella al presidente della Repubblica. Il Cdr: non è questione di una singola testata, in gioco la democrazia

Fabio Fazio a Mediaset? Una bufala

Fabio Fazio a Mediaset? Una bufala

Belpietro direttore de l’Unità. “Per evitare la decadenza della testata”. La rabbia dei redattori: La Verità è che lei dice falsità

Belpietro direttore de l’Unità. “Per evitare la decadenza della testata”. La rabbia dei redattori: La Verità è che lei dice falsità