Radio Radicale, il cdr chiede un incontro a Di Maio: con la scadenza della Convenzione a rischio il lavoro di 100 persone

La rappresentanza sindacale di Radio Radicale ha chiesto un incontro urgente al ministro del lavoro e dello sviluppo economico Luigi Di Maio, per discutere della situazione dei dipendenti del centro di produzione.

“La scadenza della Convenzione, il prossimo 21 maggio, mette a serio rischio il proseguimento dell’attività della nostra emittente”, si legge nella richiesta, in cui si segnala che a rischio c’è il lavoro di “circa 100 persone tra giornalisti, tecnici, personale amministrativo e archivisti a cui si aggiungono collaboratori e dipendenti dell’indotto”.

“Certi della sua attenzione su un problema così grave restiamo in attesa di una sua risposta che speriamo positiva”.

Da Piero Angela a Bernard-Henri Lévy. Tutti i sostenitori della battaglia per Radio Radicale

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Champions in chiaro su Mediaset per il prossimo biennio, tribunale respinge il ricorso Rai

Champions in chiaro su Mediaset per il prossimo biennio, tribunale respinge il ricorso Rai

Rai, l’ad Salini scrive a direttori tg e reti: “Equilibrio e imparzialità”

Rai, l’ad Salini scrive a direttori tg e reti: “Equilibrio e imparzialità”

Ok alla fusione fra Viacom e Cbs: nasce ViacomCbs, big dei media da 28 miliardi

Ok alla fusione fra Viacom e Cbs: nasce ViacomCbs, big dei media da 28 miliardi