20 marzo Vince Siani. D’Urso sbatte su La Porta Rossa, ma spegne Vespa e Salvini

Ottimo finale, mercoledì 20 marzo, per l’ultima puntata di ‘La porta Rossa’. La fiction di Rai2 ha conquistato ben 2,8 milioni con il 12,4% avvicinandosi ai risultati da record della prima stagione.

Gli esiti meter della seconda stagione, ma anche gli sviluppi della trama ancora aperti – il fantasma del poliziotto Cagliostro non è ancora passato dall’altra parte e la medium che riesce a vederlo si è messa nei guai – lasciano ampio spazio al lancio della terza stagione del noir ambientato a Trieste.

Meglio della storia con Lino Guanciale e Gabriella Pession, ieri, così ha fatto solo la commedia facile di Rai1, perfetta scelta di controprogrammazione mite dell’ammiraglia. ‘Si accettano miracoli’ con Alessandro Siani e Fabio De Luigi protagonisti, ha conquistato 3,295 milioni di spettatori e il 14,4% facendo per intero il proprio dovere (vincere senza strafare).

A pagare dazio, così è stata la seconda puntata di ‘Live – Non è la D’Urso’ su Canale 5. Il gossip ultrapop di Barbara D’Urso – che nella puntata d’esordio aveva toccato 2,795 milioni e il 17,14% di share riunendo in tv il ramo Lecciso della famiglia di Albano Carrisi – stavolta è calato seccamente, di8 quasi mezzo milione di spettatori e tre punti di share, a quota 2,330 milioni ed il 14%, pur sciorinando con grande fantasia le storie ( Brigitte Nielsen, Vanna Marchi e figlia Stefania Nobile, Paola Caruso con il bambino picco, e poi Rosa Perrotta e Karina Cascella, Taylor Mega e Giampiero Mughini, un clone di Michael Jackson, Enrica Bonaccorti e Paolo Del Debbio nel caravanserraglio dursiano).

Stabile è stato il risultato di Federica Sciarelli. Su Rai3, infatti, ‘Chi l’ha visto?’ ha conseguito 2,1 milioni di spettatori e il 9,94%. Mentre gli altri tre film in griglia sono arrivati nelle posizioni di rincalzo. Su Italia1 la prima tv di ‘Deadpoll’, ha ottenuto 1,6 milioni di spettatori e il 7,2%. Su Rete4 il cult ‘The Italia Job’ ha avuto 1,071 milioni di spettatori e il 4,9%. E infine su La7, la pellicola cult ‘Ilaria Alpi-Il più crudele dei giorni’ ha conseguito 474mila e 2% all’interno di uno speciale di Atlantide di Andrea Purgatori.

In seconda serata, dalle 22.50 in avanti è passato in testa il finale de ‘La Porta Rossa’ (17,1% alle 23.35) e quindi l’ultima fase dello show di Canale 5, arrivata sopra il 20% dopo le 24.00, in tetto vantaggio su ‘Porta a Porta’ (con ospite Matteo Salvini) e ‘Linea Notte’ in una giornata che – dalla strage mancata di San Donato, fino all’incriminazione per corruzione nella vicenda stadio del capogruppo cinquestelle nel Lazio, passando per il voto sulla Diciotti – è stata piena di notizie croccanti. In access, equilibri solo leggermente diversi tra Lilli Gruber, Barbara Palombelli e Francesca Romana Elisei.

‘Otto e mezzo’, con Elena Fattori, Corrado Formigli, Stefano Zurlo e Fiorena Sarzanini ospiti, ha totalizzato 1,849 milioni di spettatori con il 7,13% di share.

Su Rete 4 ‘Stasera Italia’, con Francesco Alberoni, Luisella Costamagna, Augusto Minzolini e Massimiliano Romeo e quindi Andrea Buffagni a discutere, ha convinto 1,253 milioni di spettatori e il 4,95% di share nella prima parte e poi 1,048 milioni e 4% nella seconda parte.

‘Tg2 Post’ con Maurizio Gasparri, Pietro Senaldi, Mario Aiello tra gli ospiti della Elisei, si è fermato a 1,092 milioni di spettatori e 4,19%.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mondadori, siglato accordo per la cessione di Mondadori France a Reworld Media

Mondadori, siglato accordo per la cessione di Mondadori France a Reworld Media

Turchia: all’ufficio per la Comunicazione di Erdogan il controllo dell’agenzia di stampa Anadolu

Turchia: all’ufficio per la Comunicazione di Erdogan il controllo dell’agenzia di stampa Anadolu

Zuckerberg nel mirino delle autorità Usa: rischio sanzioni per ripetute violazioni della privacy

Zuckerberg nel mirino delle autorità Usa: rischio sanzioni per ripetute violazioni della privacy