Spotify ha classificato la musica in 2.000 generi diversi

In occasione dell’incontro milanese riservato alla stampa con Rob Walker, Global Director Creative Solutions di Spotify, la piattaforma di streaming musicale ha proiettato una serie di slide dedicate alle capacità di raccolta pubblicitaria basate sull’immensa mole di dati a disposizione.

Rob Walker, Global Director Creative Solutions Spotify (foto Primaonline)

 

In una di quelle slide  Rob Walker  evidenziava come Spotify  abbia classificato la musica in 2.000 generi diversi, un numero davvero impressionante.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, Fieg: subito misure per la pubblicità incrementale su stampa. Governo e parlamento trovino l’iter per approvare la norma

Editoria, Fieg: subito misure per la pubblicità incrementale su stampa. Governo e parlamento trovino l’iter per approvare la norma

Inpgi, ok commissioni a emendamento: stop commissariamento. Un anno per riforma, poi intervento Governo su platea

Inpgi, ok commissioni a emendamento: stop commissariamento. Un anno per riforma, poi intervento Governo su platea

Axel Springer guarda al B2b e prepara la fusione tra eMarketer e Insider

Axel Springer guarda al B2b e prepara la fusione tra eMarketer e Insider