25 marzo Turturro batte Marcuzzi. Made in Sud stacca Ranucci e Porro

La parabola de ‘Il Nome della Rosa’ è stata chiara. Ben promosso, sofisticato e internazionale, ha esordito bene. Poi – prodotto complesso e lungo, che andava sostenuto quanto meno con la comunicazione – è calato molto. Senza schiantarsi del tutto, però. All’esordio su Rai1, la fiction tratta dal romanzo di Umberto Eco aveva ottenuto 6,5 milioni e 27,4%. Alla seconda puntata le prestazioni si erano già molto ridotte, raggiungendo 4,7 milioni di spettatori ed il 19,9%. Alla terza puntata, la fiction evento con John Turturro e Rupert Everett nel cast aveva raccolto 3,894 milioni di spettatori e il 16,7%, ma perdendo così oltre 2,6 milioni di seguaci e dieci punti di share rispetto al risultato d’esordio. Ieri c’è stato un lieve miglioramento fisiologico.

Alla quarta ed ultima puntata, ha conquistato quasi 4 milioni di spettatori ed il 17,6% di share vincendo ancora la serata su una Canale 5 in rimonta con la semifinale de ‘L’Isola dei famosi’.

Alessia Marcuzzi e i vip spiaggiati (ieri ultimi verdetti: eliminati Stefano Bettarini, Kaspar Capparoni, Soleil Sorgé e Riccardo Fogli, in finale i meno famosi Marina, Marco, Aaron, Luca e Sara), hanno ottenuto 2,970 milioni di spettatori ed il 18,3% di share, ma se si considera il periodo in cui le due trasmissioni sono andate in onda contemporaneamente il vantaggio dell’ammiraglia pubblica (3,933 milioni e 16,98%) su quella privata (3,5 milioni e 15,12%) appare ancora chiaro.

Nella gara per il terzo gradino del podio ha vinto ancora una volta Rai2 col cabaret meridionale ‘Made in Sud’, ieri in lieve flessione a 1,931 milioni di spettatori e il 9,4%.

Su Rai3 di ‘Report’ – occupandosi tra le altre cose di protesi e pellicce – ha riscosso 1,569 milioni di spettatori e il 6,4% battendo la partita su Italia1 (‘Francia-Islanda’ a 1,5 milioni e 5,7%). Il calcio su Italia 1 ha un po’ nociuto a Rete4.

‘Quarta Repubblica’ ieri ha utilizzato il supporto di Matteo Salvini e Luigi Di Maio in versione post elettorale e ha sfruttato il passaggio in promozione di Sabrina Ferilli ed Enzo Decaro, conquistando però solo 862 mila spettatori ed il 4,2%. Su La7, infine, il primo episodio di ‘Grey’s Anatomy’ ha avuto 766mila spettatori e il 3%.

In seconda serata, quando è terminata la fiction di Rai1 c’è stata l’escalation de ‘L’Isola dei Famosi’, capace di sfiorare il 28% nel finale di puntata, correndo prima davanti a ‘Made in Sud’ e poi davanti a ‘Porta a Porta’ (solo 8%).

In access, ‘Tg2 Post’, con Francesca Romana Elisei alla conduzione ha conquistato 865 mila spettatori ed il 3,2% ospitando Vittorio Sgarbi, Pietro Senaldi, Enzo D’Errico e Andrea Montanari.

Ha fatto molto meglio, specie nella prima parte, Barbara Palombelli. ‘Stasera Italia’ su Rete 4 con Marcello Sorgi, Maurizio Belpietro, Stefano Feltri, e Claudia Fusani tra gli ospiti, ha avuto 1,355 milioni di spettatori e 5,26% di share e poi 1,077milioni e 3,99%.

Nettamente davanti a tutte le trasmissioni consimili ha corso il talk de La7. ‘Otto e mezzo’, con Lilli Gruber alla conduzione e Massimo Giannini, Claudio Bisio, Beppe Severgnini e Nadia Urbinati tra gli ospiti, ha ottenuto 1,949 milioni di spettatori e il 7,3%.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Champions in chiaro su Mediaset per il prossimo biennio, tribunale respinge il ricorso Rai

Champions in chiaro su Mediaset per il prossimo biennio, tribunale respinge il ricorso Rai

Rai, l’ad Salini scrive a direttori tg e reti: “Equilibrio e imparzialità”

Rai, l’ad Salini scrive a direttori tg e reti: “Equilibrio e imparzialità”

Ok alla fusione fra Viacom e Cbs: nasce ViacomCbs, big dei media da 28 miliardi

Ok alla fusione fra Viacom e Cbs: nasce ViacomCbs, big dei media da 28 miliardi