Cresce l’interesse per il calcio femminile. Dati Publicis: picco social e ascolti tv sopra la media per Juve-Fiorentina

Cresce l’interesse degli italiani per il calcio femminile. A dimostrarlo i numeri che ha registrato la partita di Serie A femminile disputata tra Juventus e Fiorentina, domenica 24 marzo, analizzati dalla Practice Content di Publicis Media Italy.

Prima partita del campionato femminile ad essere giocata all’Allianz Stadium di Torino, il match è stato seguito sugli spalti da più di 39mila spettatori, mentre su Sky, dove è stato trasmesso in simulcast su tre canali, Sky Sport serie A, Sky Sport Uno e Sky Sport Uno Dtt, ha ottenuto il 2.7% di share, con un pubblico prevalentemente maschile (69%), sopra i 45 anni d’età (71%).

Rispetto ai dati delle altre partite di calcio rosa trasmesse dall’emittente satellitare (Sky a seguito del contratto con la Figc ha in programmazione una partita di calcio femminile del campionato di Serie A ogni settimana) il risultato televisivo di domenica ha superato la media di tutte le altre che ottengono una share dello 0.37%.

L’analisi Publicis ha preso in considerazione anche i numeri social registrati dalla partita. Dai dati risulta che sono stati prodotti sul web oltre 24mila contenuti attinenti l’evento che, confrontati con i dati degli ultimi due anni, hanno registrato il picco più importante dopo quello relativo alla qualificazione ai mondiali della nazionale femminile a giugno 2018.

Tra le prime cinque mentions della giornata, tre sono dedicate alla squadra torinese (@juventusfcwomen, @juventus, #juventusfc) ma è interessante notare come al quinto posto ci sia quella dedicata a Barbara Bonansea, una tra le prima calciatrici ad ottenere visibilità sui social. Al secondo posto la mention ACF_Womens rivolta alla squadra fiorentina. La top five degli hashtag è invece tutta bianconera con #JuveFiorentina (+10.000 contenuti), #JuventusWomen (+9.800), #ForzaJuve (+4.300), #Finoallafine (+1.300) e #Juventus (+1.000).

Anche la stampa estera ha premiato l’evento italiano con pubblicazione di articoli dedicati ed immagini della partita. “Dimostrazione, rileva Publicis, che il calcio femminile è uno sport sempre più apprezzato”.

Dal 2018, ricorda ancora l’analisi, in Italia i tornei più importanti sono organizzati direttamente dalla Figc con modelli simili, oppure uguali, alle categorie maschili. Gli ultimi dati rilasciati dalla federazione indicano anche un aumento nel numero delle giocatrici tesserate: a giugno 2017 erano 23.7 mila, in crescita del 7% rispetto al 2013.

(Foto LaPresse – Nicolò Campo Domenica)

A testimonianza della crescita del movimento in Italia e all’estero, anche gli accordi stipulati tra brand globali e il calcio femminile; tra tutti Visa che per la prima volta sarà il primo sponsor globale della Uefa.

“I brand si stanno avvicinando a questo territorio con entusiasmo, sfruttando un’opportunità unica di comunicazione legata a valori fondamentali non solo nello sport ma nella vita quotidiana”, ha commentato Erik Fiorello, manager di Publicis Sport & Entertainment. “Ora siamo tutti in attesa dell’inizio dei mondiali, che grazie ai broadcaster che ne hanno acquisito i diritti, avranno finalmente la visibilità che meritano”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Milano-Cortina 2026: quanto valgono le Olimpiadi? Ricadute sul Pil per 2,3 miliardi, costi a 1,3

Milano-Cortina 2026: quanto valgono le Olimpiadi? Ricadute sul Pil per 2,3 miliardi, costi a 1,3

Nba: multa ai New York Knicks per aver impedito a un reporter di seguire la conferenza stampa post draft

Nba: multa ai New York Knicks per aver impedito a un reporter di seguire la conferenza stampa post draft

Accordo tra Wylab e Havas Media nel segno della tecnologia applicata al calcio e fan experience

Accordo tra Wylab e Havas Media nel segno della tecnologia applicata al calcio e fan experience