Festival delle Scienze, Roma 8-14 aprile, sarà una grande fiera della scienza e delle scoperte

Da lunedì 8 a sabato 14 aprile si svolgerà il National Geographic Festival delle Scienze all’Auditorium Parco della Musica a Roma dove stamattina si è tenuto la conferenza stampa di presentazione.
Un programma ricchissimo di eventi (500) con appuntamenti dibattiti spettacoli mostre laboratori che fanno capo all’Auditorium ma coinvolgeranno anche molti altri luoghi (Casa del jazz, MAXXI, Bioparco, Biblioteche di roma etc) diffusi nella citta. A presentarlo il Direttore del Festival Vittorio Bo con il vice Sindaco di Roma Capitale Luca Bergamo, molto attento alle iniziative culturali, il presidente di Fondazione Musica per Roma Aurelio Regina e Kathryn Fink, ad di National Geographic Partners Italia, brand centenario e da tre anni principale sponsor del Festival in tandem con l’ Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e l’Agenzia spaziale italiana.

Come nasce un’idea e come può dare origine ad una invenzione? È una delle grandi domande a cui cercherà di rispondere questa nuova edizione del Festival che cadendo nell’anniversario dei 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci vuol essere anche l’occasione per riscoprire questa straordinaria figura di inventore e scienziato,

“Partendo da Leonardo, il più grande inventore della nostra storia, abbiamo pensato non di fare una pura celebrazione ma cercare di interpretarlo per quello che ha costruito lui e dopo di lui e che noi possiamo prendere come eredità” spiega a Prima il direttore Vittorio Bo a margine del conferenza stampa “Pensando di offrire al pubblico dai bambini fino agli adulti senior letture conferenze musica e spettacolo – di cui una parte dedicata appunto a Leonardo – abbiamo cercato di costruire un n palinsesto che fosse un po’ per tutti e parlasse diversi linguaggi cercando però di essere chiari”

Sfogliando il calendario troviamo appuntamenti con premi Nobel della fisica, premi Pulitzer, grandi interpreti della scienza che sanno raccontare le scoperte insieme a tantissimi laboratori per bambini già presi d’assalto nelle prenotazioni,

Tante attività anche fuori dall’Auditorium: al Bioparco con grandi scienziati che lo raccontano, al teatro Argentina e al teatro valle dove ci saranno delle letture di racconti di Primo Levi e Paolo Volponi, e tantissimi incontri decentrati nelle bioblioteche di Roma.

Uno degli eventi clou è la serata con la Frankenstein Symphony, da un’opera del compositore americano Mark Grey dedicata a Mary Shelley e alla sua invenzione di Frankenstein.
Al concerto seguirà un dibattito tra il giornalista inglese Mark O’ Connell famoso per il saggio ‘ Essere una macchina’ insieme ad una esperta di robotica polacca dell’ Istituto italiano della Tecnologia Agnieszka Wykowska.

Musica e scienza anche per la serata d’apertura: l’ensemble vocale inglese ‘I fagiolini’ su musiche coeve di Leonardo e illustrazioni di Martin Kemp che è uno dei più grandi esperti mondiali del genio Da Vinci,.

Il programma è pieno di appuntamenti da non mancare e tra questi l’evento di apertura del festival organizzato da National Geographic con la planetologa Carolyn Porco, una vera rock star del mondo della scienza.

Tante altre le attività targate National Geographic previste nel corso della settimana, anche alcune che mettono insieme scienza e spettacolo come la premiere di Science Fair, il film di National Geographic premiato al Sundance su teenager che partecipano all’International Scienze e Engineering Fair, per cambiare la loro vita e il mondo con la scienza. Oppure il doc ‘Il cacciatori di dinosauri’ che sarà presentato martedì 9 aprile dal suo realizzatore, Il paleontologo Federico Fanti, e la lettura dal titolo ‘An unnatural journey’ della fotografa Mandy Barker la cui mostra sull’inquinamento sarà aperta per tutta la settimana.

Come ogni anno National Geographic finanzia progetti di ricerca per la conoscenza del pianeta e quest’anno gli Explorer del National saranno tre giovani biologi che racconteranno al pubblico le loro scoperte a salvaguardia del futuro del mare.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, Fieg: subito misure per la pubblicità incrementale su stampa. Governo e parlamento trovino l’iter per approvare la norma

Editoria, Fieg: subito misure per la pubblicità incrementale su stampa. Governo e parlamento trovino l’iter per approvare la norma

Inpgi, ok commissioni a emendamento: stop commissariamento. Un anno per riforma, poi intervento Governo su platea

Inpgi, ok commissioni a emendamento: stop commissariamento. Un anno per riforma, poi intervento Governo su platea

Axel Springer guarda al B2b e prepara la fusione tra eMarketer e Insider

Axel Springer guarda al B2b e prepara la fusione tra eMarketer e Insider