Mondadori: ok al nuovo stato di crisi con solidarietà al 15%. Il Cdr: passi per ristabilire corrette relazioni sindacali e trovare soluzioni condivise

L’assemblea dei giornalisti della Mondadori ha approvato con 128 sì, 4 no e 7 astenuti il nuovo stato di crisi con solidarietà al 15%. L’accordo arriva dopo la dichiarazione dello scorso 19 febbraio da parte del gruppo di Segrate di altri 35 esuberi tra i giornalisti.

Palazzo Mondadori a Segrate (Milano) (Foto ANSA / DBA)

Di seguito la nota del Cdr della Arnoldo Mondadori Editore:

L’assemblea dei giornalisti della Arnoldo Mondadori Editore, riunitasi oggi, 1° aprile 2019, ha approvato gli accordi raggiunti con l’azienda dalla rappresentanza sindacale (CdR Esecutivo Mondadori, Fnsi, Alg).

Oltre al ricorso agli ammortizzatori sociali, tramite un contratto di solidarietà difensiva della durata di un anno e fino a un massimo del 15% (3 giorni al mese di astensione dal lavoro), gli accordi prevedono altresì l’impegno dell’Azienda ad affrontare con la rappresentanza sindacale dei giornalisti Mondadori temi quali l’uso corretto del sistema editoriale e l’organizzazione del lavoro (con particolare attenzione alle testate “Tu Style” e “Confidenze”), oltre alla risoluzione di un contenzioso inerente le ferie.

Il CdR e i giornalisti della Arnoldo Mondadori Editore considerano tutto questo un significativo passo che ristabilisce corrette relazioni sindacali e sancisce un impegno comune a trovare soluzioni condivise.

Gli accordi sono stati votati in assemblea con il seguente esito:
Voti a favore: 128
Voti contrari: 4
Astenuti: 7

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Apple mette sul piatto 6 miliardi di dollari per la produzione di contenuti video originali

Apple mette sul piatto 6 miliardi di dollari per la produzione di contenuti video originali

Twitter e Facebook contro le fake news sulle proteste a Hong Kong. Allarme interferenze cinesi

Twitter e Facebook contro le fake news sulle proteste a Hong Kong. Allarme interferenze cinesi

Nel 2019 spese ogni giorno quasi 3 ore per informarsi sul web. Zenith: in 10 anni dimezzato il tempo usato per leggere quotidiani stampati

Nel 2019 spese ogni giorno quasi 3 ore per informarsi sul web. Zenith: in 10 anni dimezzato il tempo usato per leggere quotidiani stampati